fbpx

Maratona di Houston: record di Keira D’Amato

Maratona di Houston: record di Keira D’Amato

17 Gennaio, 2022
Flynn Sports Management

Keira D’Amato ha stabilito il primato statunitense di maratona fermando il cronometro in un eccellente 2h19’12” alla cinquantesima edizione della Chevron Houston Marathon in una giornata fredda e soleggiata. 

La trentasettenne top runner statunitense ha tolto 24 secondi al precedente primato nazionale detenuto dalla connazionale Deena Kastor, che fermò il cronometro in 2h19’26” alla Maratona di Londra nel 2006. 

D’Amato è diventata la prima maratona statunitense in grado di vincere la maratona di Houston dal 2005. 

D’Amato ha tagliato il traguardo in 2h19’12” con quasi dieci minuti di vantaggio sulla britannica Alice Wright e sulla statunitense Maggie Montoya, che hanno fatto registrare lo stesso tempo di 2h29’08”. Wright ha prevalso per il secondo posto in un arrivo allo sprint. Roberta Groner si è classificata al quarto posto in 2h32’02” davanti alla due volte vincitrice della Maratona di Chicago Atsede Baysa (2h32’38”).

Il keniano James Ngandu si è aggiudicato la maratona maschile in 2h11’03 al debutto sulla distanza precedendo di sette secondi di vantaggio l’atleta del Barhein Abdi Abdo. Il keniano Elisha Barno si è classificato al terzo posto in 2h11’16” davanti al giapponese Kenta Uchida (2h11’18”) e all’etiope Kelkile Gezahegne (2h11’32”). 

La ventottenne keniana Victoty Chepngeno ha stabilito il primato all-comers su suolo nord americano sulla mezza maratona in campo femminile correndo in 1h05’03” diventando l’undicesima atleta della storia sulla distanza. Il precedente miglior tempo su suolo nord-americano era stato realizzato dalla primatista mondiale della maratona Brigid Kosgei con 1h05’50” nel 2019. 

Sarah Hall ha migliorato di dieci secondi il primato statunitense sulla mezza maratona detenuto dal 2018 da Molly Huddle fermando il cronometro in 1h07’15”. 

Hall ha eguagliato il marito Ryan Hall, che realizzò il primato statunitense nella mezza maratona maschile sullo stesso percorso con 59’43” 15 anni fa. 

La sudafricana Dominique Scott si è classificata al terzo posto migliorando il record personale con 1h07’32”. O’Keeffe ha debuttato sulla mezza maratona con un quarto posto in 1h07’42”. La britannica Jessica Judd ha tagliato il traguardo in 1h07’52” e ora vanta primati personali di grande livello su tutte le distanze avendo corso gli 800 metri sotto i 2 minuti e la mezza maratona sotto la barriera degli 1h08’. 

L’etiope Milkesha Mengesha si è imposto nella mezza maratona in 1h00’24”. Mengesha ha vinto il titolo mondiale under 20 di corsa campestre e si è classificato al decimo posto sui 5000 metri alle Olimpiadi di Tokyo. 

Wilfred Kimitei si è classificato al terzo posto in 1h00’44” con lo stesso tempo dello statunitense Kirubel Erassa. Shadrack Korir ha completato la classifica dei primi cinque in 1h00’53”.

Articoli correlati

Alla scoperta della nuova Mizuno Wave Neo collection

23 Settembre, 2022

La prima linea di scarpe running eco friendly dell’azienda giapponese. Altissime performance nel rispetto dell’ambiente Dietro c’è la costante ricerca della Mizuno impegnata a realizzare prodotti totalmente sostenibili e in armonia con la natura, capaci di offrire un’esperienza di corsa orientata alla performance. La Wave Neo, la nuova collezione di scarpe da running autunno-inverno 2022, […]

Joma presenta la sua prima scarpa con piastra in carbonio

12 Settembre, 2022

Arriva sul mercato la R.3000, la prima scarpa da running del brand che incorpora la piastra in fibra di carbonio. La R.3000 è il risultato di un intenso lavoro di collaborazione tra il team di ricerca e sviluppo del marchio, l’esperienza degli atleti che collaborano con Joma e la ricerca svolta dall’Università di Castilla-La Mancha. […]

Novità Mizuno: ecco la Wave Skyrise 3

29 Marzo, 2022

Progettata per offrire una sensazione di corsa sempre più confortevole garantendo al tempo stesso un ottimo ritorno di energia. L’azione combinata della mescola Mizuno Enerzy Core con la tecnologia Wave permette di valorizzare l’azione di corsa di ogni tipo di runner neutro. La primavera ha visto l’arrivo della nuova Mizuno Wave Skyrise 3, che la […]

Milano Marathon green: la sfida verde

09 Marzo, 2022

Il “Bla-bla-bla” di “gretiana” memoria non è più permesso. Anche lo sport è chiamato a dare un importante contributo alla salvaguardia dell’ambiente. È un tema che ci riguarda tutti, runner e organizzatori, soprattutto in quelle corse che, proprio perché “su strada”, sono sotto gli occhi di tutti. Un primo esempio di quanto si può e […]

News Allenamento Equipment Salute Correre