fbpx

Kitata e Kosgei difendono il titolo alla maratona di Londra

01 Ottobre, 2021

Shura Kitata e Brigid Kosgei difenderanno il titolo conquistato l’anno scorso, domenica 3 ottobre alla Virgin London Marathon a cui sono iscritti oltre 46.000 runner tra cui 429 italiani.

. La classica della capitale britannica si correrà per la seconda volta nella storia in autunno ma tornerà ad essere disputata sul tradizionale percorso da Blackheath al Mall vicino a Buckingham Palace, dove si svolgeva nel periodo primaverile. L’anno scorso si gareggiò su un percorso chiuso al pubblico in St.James Park.

Shura Kitata vinse l’edizione dell’anno passato sotto la pioggia in 2h05:41 battendo il keniano Vincent Kipchumba per un solo secondo al termine di un emozionante sprint finale.

Nelle sue precedenti partecipazioni alla Maratona di Londra Shura Kitata si è piazzato secondo con il primato personale di 2h04:49 nel 2018 e quarto in 2h05:01 nel 2019. L’etiope è stato costretto a ritirarsi durante la Maratona dei Giochi Olimpici a causa del caldo e dell’umidità.

Il keniano Titus Ekiru correrà a Londra la sua seconda maratona di quest’anno dopo aver stabilito la migliore prestazione mondiale dell’anno con 2h02’57” (terzo miglior tempo tra gli iscritti) alla Maratona di Milano dello scorso 16 maggio.

La starting list propone quattro altri atleti con un personale al di sotto delle 2h04’: Birhanu Legese, il più veloce tra gli iscritti con 2h02’48”, due volte vincitore alla Maratona di Tokyo e terzo classificato alla Maratona di Valencia nel 2020 in 2h03’16”, Mosinet Geremew e Mule Wasihun, secondo e terzo alla Maratona di Londra nel 2019 rispettivamente in 2h02’55” e in 2h03’16”, e Kinde Atanaw, vincitore a Valencia nel 2019 in 2h03’51”.

Gara femminile: Brigid Kosgei a caccia del tris

La primatista mondiale Brigid Kosgei insegue la terza vittoria consecutiva nella gara femminile su quattro partecipazioni alla Maratona di Londra. La ventisettenne keniana ha vinto le ultime due edizioni dell’evento britannico nel 2019 in 2h18’20” e nel 2020 in 2h18’58” e si è classificata seconda nel 2018 in 2h20’13”. Ha stabilito inoltre il primato del mondo a Chicago nel 2019 con 2h14’04”.

Brigid Kosgei
Brigid Kosgei

Kosgei correrà la sua seconda maratona otto settimane dopo aver vinto la medaglia d’argento olimpica alle spalle della connazionale Peres Jepchirchir. Sulle strade di Londra Kosgei sfiderà la connazionale Joyciline Jepkosgei, vincitrice a New York nel 2019, a Valencia nel 2020 con 2h18’40” e l’argento ai Mondiali di mezza maratona in 1h06’54”. Jepkosgei si è aggiudicata la mezza maratona di Berlino dello scorso 29 agosto in 1h05’16” battendo il precedente record del percorso detenuto dall’olandese Sifan Hassan.

In gara ci saranno altre sei atlete con un primato personale al di sotto delle 2h20’: l’israeliana Lonah Salpeter, vincitrice alla Maratona di Tokyo nel 2020 in 2h17’45” e campionessa europea sui 10000 metri a Berlino nel 2018, le etiopi Roza Dereje, decima donna della storia con il primato personale di 2h18’30” realizzato a Valencia nel 2019 e quarta alle Olimpiadi di Tokyo, Birhane Dibaba, vincitrice di due edizioni della maratona di Tokyo nel 2015 e nel 2018 e seconda nella classica giapponese nel 2020 con il personale di 2h18’35”, Zeineba Yimer, quinta a Valencia in 2h19’28” nel 2019, Tigist Girma, sesta a Valencia nel 2020 in 2h19’56”, e Degitu Azimarew, prima ad Amsterdam nel 2019 in 2h19’26” e quinta a Valencia in 2h19’56” nel 2020.

Il cast delle africane è completato dalle altre due maratonete etiopi Ashete Bekere, quarta a Londra in 2h22’51” e vincitrice a Berlino in 2h20’14” nel 2019, e Alemu Megertu, vincitrice a Francoforte in 2h22’52” e seconda a Francoforte con il primato personale di 2h21’10.

Sinead Diver tornerà a Londra dove si è piazzata due volte tra le prime dieci (settima in 2h24’11” nel 2019 e ottava in 2h27’07” nel 2020). La quarantaquattrenne australiana si è classicata al decimo posto alle Olimpiadi di Tokyo.