fbpx
Peres Jepchirchir

Jepchirchir batte il personale alla Maratona di Saitama

Peres Jepchirchir (Foto: Colombo)
Di: Diego Sampaolo

La keniana Peres Jepchirchir ha vinto la maratona giapponese di Saitama in 2h23’50” con un allungo decisivo a 10 km dalla fine, che le ha permesso di battere l’etiope Fatuma Sado. 

Jepchirchir ha mancato di 32 secondi il record del percorso di 2h23’18” realizzato nel 2016. La campionessa mondiale della mezza maratona di Cardiff 2016 e primatista del mondo sulla distanza dei 21 km ha disputato la terza maratona della sua carriera. Il suo precedente record personale era il 2h46’15” stabilito a Eldoret nel 2018. 

Un terzetto formato dalle etiopi Fatuma Sado, Rahma Tusa e Peres Jepchirchir ha preso la testa della gara al 30 km staccando Belaynesh Olijira di nove secondi. Jepchirchir ha sferrato l’allungo decisivo al 31 km staccando Tusa e Sado. Pur rallentando al 40 km la campionessa keniana ha preso un vantaggio di quasi tre minuti su Sado tagliando il traguardo in 2h23’50”. Sado (vincitrice nell’ultima edizione della Maratona di Osaka) si è classificata al secondo posto in 2h26’45” precedendo Olijira (2h27’11”). La giapponese Kaori Yoshida è stata la prima delle atlete di casa in sesta posizione con il record personale di 2h28’24”. 

Maratona di Guangzhou: Gebrekidan e Abraha firmano la doppietta

Gli etiopi Hiwot Gebrekidan e Gebretsadik Abraha hanno firmato la doppietta etiope alla Maratona cinese di Guangzhou stabilendo il record personale sia in campo maschile sia in campo femminile. Gebrekidan ha vinto la seconda maratona della sua carriera stabilendo il record personale con 2h23’50”. Con questa prestazione cronometrica l’etiope ha battuto il record della manifestazione detenuto dal 2017 da Rahma Tusa. 

Abraha si è imposto in 2h08’04” nella gara maschile, dove i primi sei classificati sono scesi sotto il precedente record del percorso detenuto dal marocchino Abdellah Tagharrafet con 2h10’01”. Il secondo classificato Emmanuel Naibei ha migliorato il personale di quasi due minuti con 2h08’27”. 

Ekiru vince la Maratona di Honolulu

Il keniano Titus Ekiru ha vinto la Maratona di Honolulu in 2h08’04” stabilendo la Maratona di Honolulu. Margaret Muriki si è imposta nella gara femminile in 2h31’10”. 

Aouani secondo italiano di sempre in Italia sui 5000 metri indoor 

Il ventiquattrenne mezzofondista milanese Iliass Aouani ha corso i 5000 metri indoor in 13’35”07 nel meeting indoor Sharon Colyear Danville Season Opener di Boston diventando il secondo italiano di sempre su questa distanza alle spalle di Yeman Crippa, che detiene il record italiano indoor con 13’23”07 realizzato al meeting di Birmingham del 2017. Il tempo vale all’atleta dell’Atletica Riccardi Milano il minimo per gli Europei di Parigi del prossimo Agosto. Aouani, studente alla Syracuse University in Texas, si è classificato al quarto posto sui 10000 metri e quinto nella mezza maratona alle Universiadi di Napoli. 

Articoli Correlati

Rosemary Wanjiru
Wanjiru e Muneria vincono i Campionati keniani delle guardie carcerarie di corsa campestre
Stewart McSweyn
McSweyn realizza la migliore prestazione mondiale dell’anno sul miglio in Australia
Giovanna Epis e Giovanni Grano
Maratona, titoli italiani a Epis e Grano
Valencia, Kandie firma il record del mondo nella mezza maratona
Galen Rupp
Rupp vince la mezza maratona dell’Oregon in 1h00’23”
Shura Kitata sulle orme di Gebrselassie, Kipchoge e Bekele