In libreria: la resilienza si può allenare

Nella nostra società è presente una forte pressione culturale volta a far sentire le persone deboli, fragili, incapaci di fronteggiare le normali difficoltà che la vita presenta. In realtà noi siamo progettati per resistere allo stress e per affrontare qualsiasi disagio.

A individuare quali strumenti usare e come fare a riconoscerli ci aiuta l’ultimo libro Tecniche di resistenza interiore, in uscita per Mondadori e disponibile anche in versione ebook, di Pietro Trabucchi, psicologo che da anni si occupa di motivazione a preparazione mentale con particolare esperienza in ambito sportivo (è stato lo psicologo della squadra olimpica di fondo alle Olimpiadi Invernali di Torino 2006 e attualmente delle squadre nazionali di ultramaratona).

Prima ancora che economica, la crisi è interiore. Oggi nella nostra società si registra un progressivo indebolimento delle forze mentali e motivazionali degli individui. A quella che l’autore chiama “la resa interiore” concorrono fattori culturali, educativi e legati allo stile di vita.

Sotto l’innocua apparenza di un manuale self-help, Trabucchi conduce una critica documentata e profonda della nostra società in tempo di crisi, mostrando gli effetti cerebrali di molte pratiche quotidiane.
Nonostante il linguaggio ironico, il risultato è agghiacciante: la nostra è la società del crollo delle risorse interiori. Eppure il libro non è affatto privo di speranza. Possiamo ancora farcela se non staremo fermi ad aspettare che siano le riforme politiche o amministrative a salvarci. Se cominceremo noi a lavorare per primi sulle nostre risorse interiori.

Attingendo alla sua esperienza di preparatore mentale di campioni, come a quella di docente universitario e ricercatore, Trabucchi ci mostra una serie di tecniche per recuperare e allenare quello straordinario patrimonio di risorse psicologiche che chiamiamo con il nome di resilienza.