fbpx

Doppio record al DoloMyths Run Sellaronda Ultra Trail

17 Luglio, 2021
Raffaele Merler

Doppio record del percorso per i 61,2 km con 3.378 m D+ del DoloMyths Run Sellaronda Ultra Trail. Julia Kessler (7h19’04”), Georg Piazza per la prima volta sotto le 6 ore (5h58”54”).

Dopo la sfida inaugurale del DoloMyths Run Vertical Kilometer vinta dall’azzurro Davide Magnini e dall’austriaca Andrea Mayr, il secondo secondo atto del Festival della corsa in quota della Val di Fassa ha visto la disputa, sabato 17 luglio 2021, delle due prove sulle distanze più lunghe: DoloMyths Run Sellaronda Ultra Trail (61,2 km con 3.378 m D+) e DoloMyths Run Sellaronda Half (33 km con 2.000 m D+).

Nella gara maschile, ritmo serrato sin dalla prima salita e vittoria finale per gardenese Georg Piazza, che fa tripletta dopo i successi nelle edizioni le edizioni del 2014 e del 2016. E non è tutto: per Piazza arriva anche il nuovo record della competizione, abbassato a 5h58”54”, ben 35’41” meno del precedente primato del percorso.
Completano il podio tricolore il valdostano Davide Cheraz e il trentino Gil Pintarelli, un terzetto che ha condotto spalla a spalla fino al tratto conclusivo della salita a Porta Vescovo.

La cronaca della gara maschile

Partenza alle 5 di mattina dal centro Canazei. Ai 2.200 metri di Passo Sella e dopo 6 km di gara si forma un quartetto di testa con Gil Pintarelli, Davide Cheraz, Georg Piazza e il ceco Jiri Petr. Sullo sfondo il gruppo del Sassolungo seguito dal transito nella suggestiva “Città dei Sassi”.
Al 17 km, a Selva Gardena, sprint per il traguardo volante conquistato dall’atleta di casa Georg Piazza.

Nella seconda ascesa verso i 2.276 m di Dantercepies, al km 20 di gara si registra il crollo di Jiri e un leggero ritardo di Piazza, con Pintarelli e Cheraz avanti di 2’ sino al passaggio a Corvara (km 28).
Gap del gardenese notevolmente ridotto al passaggio al rifugio Boè (2.192 m e 34 km di gara), per poi azzerarsi definitivamente al Bec de Roces.

Passaggio ad Arabba (km 38) con nuovamente il terzetto di testa compatto, per poi affrontare insieme l’impegnativa ascesa a Porta Vescovo.
Momento decisivo al transito ai 2.373 m del passo Padon, con l’attacco decisivo di Piazza. Sul suggestivo saliscendi del Viel del Pan, 3’ di vantaggio per Piazza sul valdostano e una decina sul trentino.

Sul traguardo di Canazei, vittoria e nuovo record del DoloMyths Run Sellaronda Ultra Trail Georg per Piazza, piazza d’onore per Davide Cheraz (con un ritardo di 6’40” dal vincitore) e bronzo per Gil Pintarelli (a 11’22”)..
In quarta posizione a 43’43” il canadese Christian Meier, seguito dal ceco Jiri Petr.

La gara femminile

Nuovo record anche per la gara al femminile, con la meranese Julia Kessler che conduce una gara di testa dal primo all’ultimo chilometro. Per la vincitrice tempo finale di 7h19’04”, che è migliore della prestazione fatta registrare nel 2016 dal Anna Pedevilla, ma sul tracciato con partenza e arrivo da Colfosco.

Seconda piazza per la trevigiana Cristiana Follador, vincitrice nel 2018 e oggi staccata di 29’9″, e terzo gradino del podio per la veronese Camilla Spagnol, a 37’23” dalla vincitrice.
Chiudono la top 5 tutta italiana Elena Gallina e Francesca Perrone.

DoloMyths Run Sellaronda Half

Nomi nuovi al vertice della classifica del DoloMyths Run Sellaronda Half, dove la spuntano l’italiano Andrea Pozzer e l’austriaca Sibylle Schild.

Al termine dei 33 km con 2.000 m di dislivello positivo, Pozzer (3h12’36) precede Luca Pescollderungg, che che accusa un ritardo di 2’02”, staccato sulla salita di Porta Vescovo, e Marco Leoni, terzo a 16’05”,

In campo femminile si è invece vittoria per l’austriaca Sibylle Schild con il tempo di 4h23’24”, precedendo la trentina della Val di Sole Jessica Ruatti e la veronese Federica Schio. 

Dolomyths Run Skyrace

Domenica 18 luglio, gran finale della tre giorni DoloMyths Run, con la Dolomyths Run Skyrace.
Sui 22 km con partenza e arrivo a Canazei, di cui 10 km di salita, 12 di discesa e un dislivello positivo di 1.750 m, attesi tutti i migliori specialisti del mondo, fra cui Stian Angermund, Davide Magnini e Nadir Maguet.I record da battere sono di Kilian Jornet con 2h00’11” e Judith Wyder con 2h18’51”.

Diretta streaming su Facebook
Live in streaming dalle ore 8:15 sul profilo facebook @dolomythsrun e @goldentrailseries.

Il podio del DoloMyths Run Sellaronda Ultra Trail maschile.
Foto: Raffaele Merler