fbpx

Doppio oro azzurro di Caironi e Legnante ai Mondiali Paralimpici di Doha

01 Novembre, 2015

Si sono conclusi a Doha i Mondiali Paralimpici che hanno sorriso alla squadra italiana: gli azzurri hanno conquistato quattro medaglie, delle quali due d’oro grazie alle imprese di Martina Caironi sui 100 metri T42 e di Assunta Legnante nel getto del peso F11/12. A questi successi vanno aggiunti anche l’argento della stessa Caironi nel lungo T42 e il bronzo di Oxana Corso nei 200 T35 e i tre quarti posti di Alvise De Vidi nei 400 T51, della stessa Corso nei 100 T35 e di Federica Maspero nei 400 T43/44.

L’edizione di Doha 2015 verrà ricordata per la grande impresa della campionessa paralimpica di Londra 2012 Martina Caironi che ha demolito il record del mondo della sua categoria sui 100 metri con 14”61 precedendo la tedesca Vanesa Low. La campionessa paralimpica di Londra 2012 e oro europeo indoor 2007 tra i normodotati Assunta Legnante ha conquistato l’oro nel peso della categoria T11 con 14.02 precedendo la russa Sofia Oksem (13.60).

In chiave internazionale va sottolineato il clamoroso 8.40m del tedesco Markus Rehm nel salto in lungo riservato alla categorai T44 (monoamputati). Rehm, salito sulla ribalta nel 2014 in occasione del titolo tedesco assoluto davanti a atleti normodotati, ha saltato solo un cm in meno rispetto a Greg Rutherford in occasione del titolo mondiale dei normodotati a Pechino. Settimo in questa gara l’italiano Roberto La Barbera con 6.36m. Sono da ricordare anche i record del mondo (10”61 sui 100 e il 21”27 sui 200) di Richard Browne, atleta della categoria T44 dei monoamputati e la tripletta dell’ipovedente cubana Omara Durand che ha vinto i 100 in 11”48, i 200 e i 400 con formidabili record del mondo (23”03 e 53”05) il primato del mondo del triplista cinese Fuliang Liu (amputato di un braccio sotto il gomito) con la misura di 15.29.