fbpx

Correre di dicembre è in edicola!

Questa ultima settimana di novembre vede l’arrivo in edicola del numero 350 di Correre, dicembre 2013.

No al letargo: corsa e cibi contro il calo invernale – L’autunno, e ancor più l’inverno, provocano un generale rallentamento delle nostre funzioni fisiologiche: cala l’energia, fisica e mentale, si attenua il desiderio sessuale e anche l’umore registra un peggioramento. E’ naturale,ci tranquillizzano i nostri esperti, che spiegano come contrastare efficacemente tutto questo con un’alimentazione orientata a riattivare i nostri circuiti e con allenamenti graduali e ricchi di spunti brillanti, ma non estremi.

Ripetute senza acido lattico – Una di queste “armi da runner” contro il letargo ci è suggerita da Orlando Pizzolato, che illustra il cosiddetto metodo Van Aaken per convincere a effettuare le ripetute anche chi proprio non ce la fa a sopportare l’acido lattico generato da quel tipo di lavoro: con piccoli incrementi di ritmo rispetto alle abituali andature, si possono comunque ottenere buoni risultati senza il classico mal di gambe del giorno dopo.

Tendine: gli esami del sangue ci dicono come sta – Tutto bene finché non ci fa male! Ma non c’è un modo per capire che sta per arrivare un infortunio? Luca De Ponti risponde di sì: basta sapere cosa controllare negli esami del sangue.

Principianti 1 –  Passo successivo – Siamo già capaci di correre per 50′-1 ora? E’ tempo di prendere confidenza con le variazioni di ritmo: intervall training, fartlek, progressione. Divertenti, utili, efficaci, stimolanti.

Principianti 2Nuova vita, nuova corsa – Tra interviste ed esperienza personale, Julia Jones con Maria Comotti spiegano come ricominciare a correre, richiamando l’attenzione soprattutto su quello che non si deve fare: “Non cercate il cronometro, né di ritornare come eravate da giovani o anche solo l’anno precedente. Quello che vi occorre sono le sensazioni positive”.

Backstage – E alle sensazioni positive è ispirata anche la copertina di dicembre, realizzata da Michele Tusino con Veronica Fracastoro, modella veronese e runner. Auguriamo a ciascuno di voi di poter guardare lontano e sorridere, senza più quella paura del futuro che ogni giorno ci abbassa lo sguardo. Al termine di un anno passato a correre e a far correre, ci siamo concessi una copertina in qualche modo contemplativa, perché di questo pensiamo ci sia bisogno: di fermarsi a contemplare la bellezza della nostra condizione di runner, fatta innanzitutto di salute. Il titolo del backstage, infatti, è “La bellezza va di corsa“! GUARDA LA GALLERY DEL BACKSTAGE

Maratona 1 – Verso Roma: vent’anni di storia – Un viaggio a puntate nella storia della più importante maratona italiana, per capire quando e com’è cambiato l’atteggiamento degli italiani nei confronti della corsa.

Maratona 2 – Esame di maturità per maratoneti – Il debutto di Andrea Lalli e la seconda volta di Daniele Meucci. Analisi della gara e “pagelle” di Giorgio Rondelli.

Maratona 3 – New York: fine di un’amore? – Il crollo della partecipazione italiana alla più grande maratona del mondo: l’analisi di Orlando Pizzolato e la moltitudine dei commenti della nostra comunità su facebook.

Trail running – Cardio/GPS – Fulvio Massa elenca e spiega le 12 funzioni fondamentali che questo strumento deve avere per aiutarci nelle corse in natura.

American Roads – Prosegue il nostro viaggio negli USA alla scoperta delle corse meno note, ma molto affascinanti. Stato per stato, eccoci in Arizona. Julia Jones ci porta a correre la Sedona Marathon, piena di suggestioni new age.

Alimentazione – Arrivano le feste di Natale – Obiettivo: non rinunciare al gusto dei piatti della tradizione (che fanno bene anche all’umore!) e utilizzare i giorni feriali tra le feste per una “depurazione” a tavola che sia a sua volta piena di gusto. A cura di Antonella Carini, ecco un vero e proprio programma alimentare dal 23 dicembre al 6 gennaio, organizzato come il vostro programma di allenamento: giorni di libertà (Natale, Santo Stefano, ma con alcuni suggerimenti), seguiti da pausa depurativa (27-30 dicembre), poi di nuovo libertà (San Silvestro – Capodanno), nuova pausa depurativa (2-5 gennaio), ultimi spiccioli di libertà (Epifania). Sempre, però, tutti i giorni: gusto e piacere di stare a tavola!