fbpx

Campionati europei di atletica: sarà Roma 2024

Foto Giancarlo Colombo
Di: Diego Sampaolo

Dopo Torino 1934 e Roma 1974 la massima rassegna continentale torna in Italia per la terza volta con Roma 2024

La European Athletics ha assegnato a Roma i Campionati Europei di atletica leggera del 2024, che si svolgeranno dopo le Olimpiadi di Parigi. Roma ha ottenuto la preferenza di quattordici membri su sedici del Council della European Athletics.

Roma ha battuto la concorrenza della città polacca di Katowice, che puntava ad organizzare la manifestazione nel bellissimo stadio di Chorzow, sede dei Mondiali di staffette del 2021 e del meeting del circuito Continental Tour, che quest’anno ha fatto registrare il clamoroso lancio da 97.76m del tedesco Johannes Vetter nel giavellotto. Non era facile spuntarla sulla candidatura polacca che contava su una solida tradizione in campo organizzativo di grandi manifestazioni di atletica a livello internazionale. La Polonia ha già ospitato numerose rassegne mondiali ed europee e organizzerà i prossimi Europei Indoor di Torun nel Marzo 2021.

L’Italia torna ad ospitare la massima rassegna continentale per la terza volta novant’anni dopo l’evento inaugurale di Torino del 1934 e cinquant’anni dopo l’edizione svoltasi allo Stadio Olimpico di Roma del 1974, che fece registrare la tripla medaglia di Pietro Mennea (oro sui 200 metri e due argenti sui 100 metri e nella staffetta 4×100), i bronzi di Sara Simeoni nel salto in alto e di Giuseppe Cindolo sui 10000 metri.

Grande soddisfazione per il Comitato promotore italiano con la Fidal capofila di un lavoro di squadra, che è stato possibile grazie al sostegno del Governo, della Regione Lazio, del Comune di Roma, del Coni, di Sport e Salute. La decisione dei sedici membri del Consiglio EA è arrivata al termine dell’evento di presentazione delle due candidature che si è svolto in videoconferenza. Dopo un’introduzione del Presidente della Fidal Alfio Giomi, e i saluti della Sindaca di Roma Virginia Raggi, del Presidente del Coni Giovanni Malagò e del Presidente di Sport e Salute Vito Cozzoli e dell’Assessore al Turismo e Pari Opportunità della Regione Lazio Giovanna Pugliese, è stato proposto un video con i punti forti della candidatura.

Lo Stadio Olimpico sarà l’impianto principale di Roma 2024, ma la manifestazione toccherà alcuni dei luoghi più suggestivi della Città Eterna. Le gare di marcia si svolgeranno alle Terme di Caracalla. Le mezze maratone avranno luogo lungo il percorso della Half Marathon Via Pacis con partenza e arrivo in Via della Conciliazione, all’ombra della Basilica di San Pietro. E gare di getto del peso avranno come scenario l’Arco di Costantino e il Colosseo.

“E’ un successo di tutti. L’atletica italiana ha fatto da collante all’impegno del Governo, del Ministro Vincenzo Spadafora, che vorrei ringraziare per il supporto fortissimo che ci ha dato. Abbiamo trovato un grandissimo sostegno da parte della Città di Roma, un sostegno straordinario da Sport e Salute e del Coni. La Regione Lazio ha avuto un ruolo fondamentale. L’atletica italiana ha un obiettivo importante di fronte a sé e la promozione di questo campionato europeo farà crescere la nostra meravigliosa disciplina. Lasciatemi ricordare e salutare due personaggi, Pietro Mennea e Sara Simeoni, perché il 1974 è stato il loro Campionato Europeo. Ciò che hanno fatto all’epoca è stato straordinario e voglio ringraziare Sara per quello che continua a fare”, ha affermato il Presidente della Fidal Alfio Giomi.