fbpx
Ravenna Park Race

Di corsa nel parco del delta del Po: ecco Ravenna Park Race

Di: A cura della redazione 
Tra gli appuntamenti che stanno caratterizzando la ripartenza della corsa in regime anti-Covid 19 spicca per valore ambientale questo appuntamento off-road nella parte ravennate del Delta del Po. Partenza da Casal Borsetti, domenica 13 settembre.

410 runner competitivi e 565 camminatori danno vita domenica 13 settembre alla seconda edizione di Ravenna Park Race, l’evento di corsa (21 km, senza dislivelli) e cammino in natura caratterizzato da un tracciato interamente sviluppato nella parte del parco del Delta del Po che occupa il territorio dei Lidi Nord ravennati. 

Organizzazione in base alle norme anti-Covid

Le iscrizioni sono state effettuale online sul sito della manifestazione fino a martedì 8 settembre, l’unico modo per far parte dell’evento dato che non è consentita l’iscrizione sul posto per motivi di sicurezza sanitaria. La modalità d’iscrizione, infatti, è solo uno degli aspetti in cui si evidenzia il rispetto delle norme anti-covid nel mondo della corsa, ma non è il solo.

La partenza avviene a scaglioni di 50 iscritti alla volta, a intervallei di tre minuti. I primi a partire sono i runner competitivi del trail da 21 km, seguiti dai non competitivi e dai camminatori. Il via verrà dato da Casal Borsetti, ma il trail toccherà tutti i tre lidi nord ravennati, compresi dunque Marina Romea e Porto Corsini, fino all’arrivo ancora a Casal Borsetti.

Il valore del percorso

E tutti verranno sensibilizzati non solo sul rispetto delle normative anti Covid, ma anche sulla tutela dell’ambiente circostante attraverso comportamenti consoni al prezioso ecosistema in cui si corre. Nelle fasi “pre” e “post” gara si procederà con tutte le attenzioni che in questi mesi sono divenute consuetudine: la misurazione della temperatura, la segnalazione degli appositi spazi da occupare e i percorsi da seguire per evitare assembramenti.

Runner e camminatori percorreranno gli stradelli del del Delta del Po, creati dal fiume nel corso di centinaia di anni, i sentieri della Pineta San Vitale (tra pini, pioppi e lecci) e le grandi lagune salmastre collegate al mare e percorse da una rete di canali su cui sorgono i caratteristici casoni da pesca. 

La presentazione Del libro “Orizzonti perduti”

Tra le iniziative collaterali programmate di Ravenna Park Race spicca anche la presentazione di un volume dedicato al podismo romagnolo. Sabato 12 Settembre, dalle ore 18.00, il Centro Sportivo Stella Rossa di Casal Borsetti ospiterà l’incontro pubblico durante il quale si parlerà di “Orizzonti Perduti”, il libro scritto da Paolo Benini che racconta “gli albori del podismo in Romagna dal 1973 al 1980” edito da Armenio. 

Articoli Correlati

Ravenna Park Race
Ravenna Park Race, quasi in mille per la corsa in regime anti-Covid 19
Sondre Nordstad Moen
Sondre Moen batte il record europeo dell’ora di corsa: 21.120 metri
Massimo Varini, chitarrista e runner
Stefano La Rosa
“Arezzo riparte di corsa”: vince Stefano La Rosa
Diretta Facebook Luca de Ponti
Infortuni del runner: diretta Facebook con Luca De Ponti
Ingebrigtsen
Sfida inedita tra Team Ingebrigtsen e Team Cheruiyot a Oslo