fbpx

Super calzature con il plate nell’intersuola: ecco i dubbi di Ned Frederick, che fondò il Nike Sports Research Lab

11 Marzo, 2020
Arch. Pavesi
Un colloquio in esclusiva a proposito delle scarpe da gara iper-elastiche con Ned Frederick, “L’uomo che ha portato la scienza nelle calzature da running” e che fondò il Nike Sports Research Lab nel 1981 insieme a Phil Knight.

“Oggi ricercatore indipendentemente, accademico, docente di scienze mediche collegate allo sport e consulente di altre prestigiose aziende per progetti di alto livello”. Così il nostro esperto di calzature Filippo Pavesi introduce Ned Frederick (nella foto in primo piano), con cui ha discusso degli ultimi modelli di scarpe lanciate sul mercato e capaci di un cospicuo ritorno di energia, utilizzate dal keniano Eliud Kipchoge nel primo “meno due ore” della storia della maratona e dalla sua connazionale Brigid Kosgei, neo detentrice del record del mondo (in questo caso ufficiale) con 2:14’04”. 

Ricerca su un campione troppo ridotto

“Le affermazioni relative a un possibile “vantaggio sleale” fornito dalle nuove Nike si basano sulla ricerca pubblicata dal gruppo dell’Università del Colorado, sponsorizzato dalla stessa Nike. Questi esperimenti sono solidi, ma mostrano solo un vantaggio comparativo interno a un gruppo limitato: il vantaggio del 4% è stato mostrato tra un prototipo (quindi non in commercio) e due scarpe da gara disponibili in negozio, una Nike e una Adidas. Questo significa che i risultati rilevati si possono applicare solo alle tre scarpe studiate” precisa Frederick.

I vantaggi sarebbero soggettivi

“La seconda osservazione riguarda il fatto che il vantaggio medio misurato varia con i singoli soggetti coinvolti nello studio. Se si leggono con attenzione i dati, alcuni individui non hanno mostrato alcun beneficio con il prototipo, mentre altri hanno mostrato un beneficio superiore al 4%” prosegue Frederick.

Nell’articolo viene poi introdotta la disposizione della World Athletics (ex Iaaf) sull’utilizzo delle nuove calzature iper-elastiche alle prossime Olimpiadi di Tokyo.

Pavesi e Frederick passano, infine, ad analizzare la composizione e la componentistica di diversi modelli top di gamma presenti sul mercato, coi loro effetti sull’economia della corsa.

Nota: Questo testo rappresenta una sintesi del servizio “C’è chi dice ‘Dipende’”, di Filippo Pavesi, pubblicato su Correre n. 425, marzo 2020 (in edicola da inizio mese), alle pagine 20-23.

Correre Marzo 2020

Questo mese parliamo di: Panorama – Intervista esclusiva a proposito delle scarpe da gara iper elastiche di Eliud Kipchoge con Ned Frederick, “l’uomo che ha portato la scienza nelle calzature da running” e che, insieme a Phil Knight, fondò il Nike Sports Research Lab nel 1981. (Filippo Pavesi) Panorama – A tu per tu con […]

SEMPRE IN QUESTO NUMERO

Reportage: Utmb Oman 

12 Marzo, 2020

Per il secondo anno l’organizzazione dell’Ultra Trail du Mont Blanc ha realizzato una gara in Oman, all’interno del suo circuito internazionale di eventi. La riviviamo insieme all’ultrarunner Oliviero Alotto, attraverso il suo diario di corsa corredato di appunti tecnici ed emotivi. “Quando le dico che partirò per l’Oman, la ragazza mi risponde che è un […]

Pizzolato: nelle sedute intervallate il segreto è nel recupero 

09 Marzo, 2020

Il segreto di un buon intervall training? Fare attenzione al ritmo del recupero, non solo a quello delle frazioni veloci. Su Correre di marzo tutti i consigli di Orlando Pizzolato sullo svolgimento dell’allenamento-mantra degli amatori, con le indicazioni specifiche per l’impiego delle ripetute intervallate nei programmi di ogni distanza, dalle corse brevi alla maratona. Gli […]

Concurrent training: forza e corsa insieme? Si può

09 Marzo, 2020

Il nostro esperto Huber Rossi ci spiega come allenare contemporaneamente l’endurance e la forza, attraverso la spiegazione e l’illustrazione di una serie di esercitazioni consultabili interamente su Correre di marzo. “L’allenamento di endurance stimola il corpo ad aumentare la biogenesi mitocondriale e sviluppare il letto vascolare; l’allenamento di forza, invece, tramite stimoli brevi e molto […]

Scarpe&Sport: 521 nuovi modelli per il running di primavera 

26 Febbraio, 2020

Con Correre di marzo i lettori trovano in allegato il numero 49 di Scarpe&Sport, che presenta in 180 pagine le collezioni primavera-estate di 40 brand, attivi nei settori running-trail running, outdoor, calcio e calcio a cinque, ciclismo, triathlon, fitness&training, volley, tennis, pallamano e basket.  “Con Correre di marzo i lettori trovano il numero 49 di […]

Donna e corsa: l’eleganza va oltre le apparenze

26 Febbraio, 2020

Prima che una questione di abbigliamento, accessori o bellezza del corpo, la parola chiama in causa significati più profondi, che vanno a mettere in gioco i comportamenti di ognuno nella corsa e nella vita. Nelle sei pagine al femminile della rubrica “Verbatim”, la parola del mese è “Eleganza”. La parola eleganza, intorno alla quale ruotano […]

Approfondire, l’altra faccia del verbo “Correre”

26 Febbraio, 2020

Tre approfondimenti sul nuovo numero: come allenare forza e resistenza insieme, il reportage sull’Utmb Oman, l’intervista di Filippo Pavesi a Ned Frederick. Altri tre si trovano all’interno di Scarpe&Sport, che raggiunge i lettori allegato a Correre di marzo.  Correre di marzo lo possiamo considerare come una fotografia: nelle sue 160 pagine c’è l’Italia com’era prima […]