fbpx

Reportage: Utmb Oman 

12 Marzo, 2020
Foto: Oman Sail/Lloyd Images
Per il secondo anno l’organizzazione dell’Ultra Trail du Mont Blanc ha realizzato una gara in Oman, all’interno del suo circuito internazionale di eventi. La riviviamo insieme all’ultrarunner Oliviero Alotto, attraverso il suo diario di corsa corredato di appunti tecnici ed emotivi.

“Quando le dico che partirò per l’Oman, la ragazza mi risponde che è un Paese “Instagrammabile”. Rimango piuttosto stupito da quella parola e me la traduco nell’espressione che avremmo usato fino a qualche anno fa: un paese da cartolina”. Comincia così il diario di Oliviero Alotto, che subito ci coinvolge nel suo coraggioso obiettivo: “Ho scelto di cimentarmi sulla 170 km con 10.500 m di dislivello. Diversi gli atleti di alto livello presenti qui in Oman: tra questi Sebastien Chaigneau, Julien Chorier, Holly Page e la nostra Francesca Canepa, già vincitrice dell’Utmb nel 2018. Nel villaggio pre-partenza tocco con mano la realtà delle cifre annunciate: 1.723 partecipanti da 70 Paesi” spiega Alotto.

Un Paese ricco, ma che non ostenta

“La bellezza dell’Oman è quella di un Paese che sa di possedere tutto, ma non lo ostenta. Qui abbiamo il deserto, i fiumi, il mare e le alte montagne. Sotto il caldo sole delle 13 inizia la mia lunga avventura. I primi 20 km si sviluppano in pianura, tutti corribili; l’entusiasmo e la forza iniziale ci portano a correre decisamente veloci. Inizia poi la prima, lunga salita, una strada carrozzabile ci permette di scorgere dall’alto i luoghi che abbiamo abbandonato poche ore prima. I paesaggi sono di enorme bellezza e il percorso inizia poi a essere meno corribile: incontriamo sempre più salite ostiche, molta roccia e si preannuncia una notte lunga, anche perché già alle 17:30 siamo obbligati ad accendere la lampada frontale. Qui l’Equatore è molto vicino e la luce del giorno rimane davvero poco”

Tra imprevisti, compagni di viaggio e ricordi indelebili, rivivete insieme a noi su Correre di marzo cosa significhi affrontare un’esperienza sportiva e umana impegnativa come l’Oman by Utmb.

Nota: Questo testo rappresenta una sintesi del servizio “Cartoline da un altro deserto”, di Oliviero Alotto, pubblicato su Correre n. 425, marzo 2020 (in edicola da inizio mese), alle pagine 94-99.

Correre Marzo 2020

Questo mese parliamo di: Panorama – Intervista esclusiva a proposito delle scarpe da gara iper elastiche di Eliud Kipchoge con Ned Frederick, “l’uomo che ha portato la scienza nelle calzature da running” e che, insieme a Phil Knight, fondò il Nike Sports Research Lab nel 1981. (Filippo Pavesi) Panorama – A tu per tu con […]

SEMPRE IN QUESTO NUMERO

Super calzature con il plate nell’intersuola: ecco i dubbi di Ned Frederick, che fondò il Nike Sports Research Lab

11 Marzo, 2020

Un colloquio in esclusiva a proposito delle scarpe da gara iper-elastiche con Ned Frederick, “L’uomo che ha portato la scienza nelle calzature da running” e che fondò il Nike Sports Research Lab nel 1981 insieme a Phil Knight. “Oggi ricercatore indipendentemente, accademico, docente di scienze mediche collegate allo sport e consulente di altre prestigiose aziende […]

Pizzolato: nelle sedute intervallate il segreto è nel recupero 

09 Marzo, 2020

Il segreto di un buon intervall training? Fare attenzione al ritmo del recupero, non solo a quello delle frazioni veloci. Su Correre di marzo tutti i consigli di Orlando Pizzolato sullo svolgimento dell’allenamento-mantra degli amatori, con le indicazioni specifiche per l’impiego delle ripetute intervallate nei programmi di ogni distanza, dalle corse brevi alla maratona. Gli […]

Concurrent training: forza e corsa insieme? Si può

09 Marzo, 2020

Il nostro esperto Huber Rossi ci spiega come allenare contemporaneamente l’endurance e la forza, attraverso la spiegazione e l’illustrazione di una serie di esercitazioni consultabili interamente su Correre di marzo. “L’allenamento di endurance stimola il corpo ad aumentare la biogenesi mitocondriale e sviluppare il letto vascolare; l’allenamento di forza, invece, tramite stimoli brevi e molto […]

Scarpe&Sport: 521 nuovi modelli per il running di primavera 

26 Febbraio, 2020

Con Correre di marzo i lettori trovano in allegato il numero 49 di Scarpe&Sport, che presenta in 180 pagine le collezioni primavera-estate di 40 brand, attivi nei settori running-trail running, outdoor, calcio e calcio a cinque, ciclismo, triathlon, fitness&training, volley, tennis, pallamano e basket.  “Con Correre di marzo i lettori trovano il numero 49 di […]

Donna e corsa: l’eleganza va oltre le apparenze

26 Febbraio, 2020

Prima che una questione di abbigliamento, accessori o bellezza del corpo, la parola chiama in causa significati più profondi, che vanno a mettere in gioco i comportamenti di ognuno nella corsa e nella vita. Nelle sei pagine al femminile della rubrica “Verbatim”, la parola del mese è “Eleganza”. La parola eleganza, intorno alla quale ruotano […]

Approfondire, l’altra faccia del verbo “Correre”

26 Febbraio, 2020

Tre approfondimenti sul nuovo numero: come allenare forza e resistenza insieme, il reportage sull’Utmb Oman, l’intervista di Filippo Pavesi a Ned Frederick. Altri tre si trovano all’interno di Scarpe&Sport, che raggiunge i lettori allegato a Correre di marzo.  Correre di marzo lo possiamo considerare come una fotografia: nelle sue 160 pagine c’è l’Italia com’era prima […]