fbpx

Zurigo 2014: Meucci sesto nella giornata di Mo Farah

14 Agosto, 2014

Quattro anni dopo Barcellona Mo Farah conquista il secondo oro europeo sui 10000 m in 28’08”11 e arricchisce il suo Grande Slam di titoli internazionali dopo i trionfi ai Mondiali di Daegu sui 5000 m e le doppiette alle Olimpiadi di Londra 2012 e Mosca 2013 sui 5000 e sui 10000 metri oltre alla vittoria sui 5000 agli Europei di Helsinki 2012.
Il fuoriclasse britannico ha dissipato ogni dubbio sulle sue condizioni dopo la rinuncia ai Giochi del Commonwealth di Glasgow per problemi fisici. Farah ha vinto al suo solito modo con una grande volata sul rettilineo finale ma non è stato un successo facile per il campione di origini somale dopo un anno molto travagliato. “E’ un titolo che significa molto per me. Sono stato molto male alcune settimane fa. Vincere ancora il titolo europeo è stato molto importante. Non volevo deludere ancora la gente dopo aver mancato i Giochi del Commonwealth”, ha detto Mo Farah.

La Gran Bretagna ha potuto festeggiare anche per l’argento di Andy Vernon che ha preceduto in volata il doppio campione europeo juniores di Rieti 2013 dei 5000 e dei 10000 metri Ali Kaya, ex keniano che gareggia per la Turchia.

Daniele Meucci, che ha deciso all’ultimo momento di prendere parte ai 10000 metri prima della maratona di domenica, ha corso nel gruppo di testa per gran parte della gara ma non ha potuto nulla di fronte al cambio di ritmo violento negli ultimi 500 metri finendo alla fine in sesta posizione in 28’19”79, una prestazione comunque incoraggiante in vista della maratona. Due posizioni più dietro si è piazzato l’altro toscano Stefano La Rosa in 28’49”99