fbpx

Valeria Straneo vince a Parigi. Meucci e la Ejjafini nono e sesta nella “mezza” di Lisbona

06 Ottobre, 2014

Alla Rock’n’Roll Half Marathon di Lisbona si difende bene Daniele Meucci. Il campione europeo di maratona si è classificato nono in 1:04’10” nella corsa di massino livello internazionale vinta dal keniano Stephen Kosgei Kibet in 1:01’06”. Un’idea della qualità della gara ce la dà il quinto posto dell’eritreo Zersenay Tadese, che proprio a Lisbona, nel 2010, aveva portato il record del mondo di mezza maratona a 58’23” e che su questa distanza si è laureato 5 volte campione del mondo.

Sesta si è invece classificata l’azzurra Nadia Ejjafini, che ha chiuso in 1:15’16”. In rapida successione sono avvenuti gli arrivi delle prime tre classificate: 1:11’02” per la keniana Purity Cherotich Rionoripo, 1:11’07” per la portoghese Sara Moreira e 1:11:16 per l’etiope Afera Godfay.

Visiline Jepkesho, vincitrice lo scorso Aprile alla maratona di Milano, ha conquistato il successo nella maratona della capitale portoghese migliorando il record personale stabilito proprio a Milano con 2:26’47″. Agnes Kiprop ha tagliato il traguardo in seconda posizione in 2:28’35”. Samuel Ndungu ha conquistato il successo nella gara maschile in 2:08’21” davanti a Robert Kwambai (2:10’33″). 

Valeria Straneo, invece, ha vinto a Parigi l’undicesima edizione della 10km Paris Centre, con il tempo di 32’36 battendo per 2 secondi proprio la francese Christelle Daunay, che l’aveva preceduta ai Campionati europei di Zurigo e chiudendo a 29″ dal primato personale sui 10 km stabilito proprio in questa gara nel 2011.