fbpx

Pechino2015: la Schippers vola, record europeo sui 200

28 Agosto, 2015

L’olandese volante Dafne Schippers si candida sempre più al ruolo di regina dello sprint non solo a livello europeo ma anche mondiale. Nella finale iridata di Pechino la 23enne velocista oranje ha demolito con 21”63, il record europeo tolto a Marita Koch e a Heike Drechsler ma anche quello dei campionati che resisteva addirittura dai Mondiali di Roma 1987 quando Silke Gladish trionfò in 21”74. E’ la terza prestazione all-time dietro a Florence Griffith Joyner e Marion Jones.
Schippers diventa la prima europea capace di vincere il titolo mondiale dal 2003. E’ infine il miglior tempo dal 2000 a oggi.

La velocista di Utrecht è sempre più la riedizione moderna della grande Fanny Blankers Koen, quattro volte oro olimpico a Londra 1948. La cosa più sensazionale è che due anni fa a Mosca Dafne vinse il bronzo nell’eptathlon.

“Ancora faccio fatica a realizzare quello che ho fatto. Certamente il mio passato nell’eptathlon ha avuto un’influenza positiva sulla mia carriera di velocista. Aver migliorato nelle partenze mi ha aiutato a migliorare sui 200 metri. Certamente collaborare con un tecnico come Rana Reider mi ha aiutato a crescere ma il mio allenatore rimane Bert Bennema” ha detto la Schippers.

Schippers, già argento lunedì scorso sui 100 metri in 10”81, ha letteralmente demolito di quattro decimi di secondo il record personale di 22”03 realizzato lo scorso anno in occasione degli Europei di Zurigo sotto la pioggia battente e con un vento contrario di -1.7 m/s.

In una finale di straordinari contenuti tecnici la giamaicana di stanza a Lignano Sabbiadoro Elaine Thompson ha polverizzato il suo record personale portandolo da 22”10 a 21”66 scendendo sotto il vecchio record dei campionati. La ventitreenne caraibica, compagna di Shelly Ann Fraser Pryce, ha realizzato la quinta prestazione all-time.

Veronica Campbell Brown ha conquistato il bronzo (decima medaglia della sua carriera dei quali sette ori, due argenti e un bronzo) in 21”97, un centesimo meglio rispetto alla precedente migliore prestazione mondiale di Allyson Felix.

Proseguendo nella disanima della finale vanno sottolineati anche il 22”01 di Candyce McGrone e il record britannico migliorato per la terza volta in questa settimana dalla diciannovenne Dina Asher Smith, quinta con 22”07.