Foto Brunel

Nejc Kurar doppia alla “Marmoleda”

La Marmoleda Full Gas Race è sempre più di proprietà dello sloveno. Vincitore della prima come dodici mesi fa, al  Passo della Fedaia, traguardo della Marmoleda Full Gas, si è di nuovo presentato per primo lo sloveno Nejc Kuhar (1:39’29”), di nuovo dominatore come tra le donne la valtellinese di Bormio Francesca Martinelli (1:58’14”). Dal tracciato originale gli organizzatori hanno eliminato il passaggio a Punta Penia per questioni di sicurezza. Il percorso ha comunque presentato un dislivello di 1.900 m e ha visto al via 150 concorrenti.

La gara degli uomini – A forzare subito il ritmo dopo il primo tratto lungo la pista Fedaia – Pian dei Fiacconi, ci ha pensato il meranese Gotsch, che è transitato per primo ai 3.265 metri di Punta Rocca (punto più alto della gara), precedendo di 10” Kuhar, di 30” Follador, di 1’ il trentino Martini. Più lontana la coppia formata da Beccari e Zulian, seguita a breve da De Simone.

Nella prima discesa verso Pian dei Fiacconi, Kuhar riesce a raggiungere e superare Gotsch, andandosene in solitaria verso il traguardo, con il meranese che resiste al rientro di Follador fino al Col degli Aranci (2.950 m). Proprio al cambio pelli, il falcadino riesce a raggiungere e superare l’altoatesino, agguantando la seconda piazza. Importante rimonta nella discesa del Col di Bous (2.160 m) anche per il noneso Thomas Martini, che supera Gotsch, agguantando un podio mai raggiunto in questa stagione. Fra i due, pochi secondi all’ultimo cambio pelli in località Fortino, ma nella discesa Martini incrementa ancora il proprio vantaggio. Sul traguardo Kuhar transita a braccia alzate con il tempo di 1:32’29”, otto minuti meglio rispetto a quello dello scorso anno, anche perché il chilometraggio era leggermente inferiore. A 53” ha poi concluso Follador, a 1’47” Martini, a oltre due minuti Gotsch, quindi Beccari, Zulian e De Simone, che era salito sul podio lo scorso anno.

La gara delle donne – Detto che non ha preso il via, pur essendosi iscritta, la fuoriclasse spagnola Mireia Mirò, ha trionfato Francesca Martinelli, in testa praticamente dal primo all’ultimo chilometro. Sotto lo striscione a Passo della Fedaia la valtellinese è transitata con il tempo di 1:58’14”, a circa 1’30” la bellunese Martina Valmassoi, a oltre 6’ la catalana Marta Riba Carlos. Fra gli junior doppia affermazione spagnola con Oriol Cardona Coll e Marta Garcia Farret.