Mondiali trail: Puppi argento trascina l’Italia all’oro

Mondiali trail: Puppi argento trascina l’Italia all’oro

05 Novembre, 2022
Foto Gulberti/FIDAL

Ancora grandi soddisfazioni dalla Thailandia dove sono in corso i Mondiali di corsa in montagna e trail. A Chiang Mai l’Italia vince l’oro nel trail corto di 38 km con la squadra maschile trascinata da Francesco Puppi, splendido argento a livello individuale. Il trentenne comasco è autore di un’eccellente prova grazie alla quale si aggiudica la quarta medaglia mondiale in carriera sulle lunghe distanze di corsa in montagna.

Tre azzurri chiudono nei primi dieci per una magnifica prestazione collettiva con il settimo posto del 22enne lombardo Andrea Rota, già sesto in questa stagione agli Europei, e il decimo del piemontese Cristian Minoggio, a seguire 18° Mattia Gianola, 21° il capitano Martin Dematteis e 50° Luca Cagnati. Successo individuale del norvegese Stian Hovind Angermund che prevale con oltre tre minuti di vantaggio, mentre il britannico Jonathan Albon supera lo statunitense Max King per il bronzo. Nella classifica a squadre gli azzurri staccano di dodici minuti la Francia, terza la Gran Bretagna.

Due medaglie per l’Italia anche nella distanza più lunga, il trail di 78 chilometri, con Andreas Reiterer a esultare per il bronzo. Corre da protagonista l’altoatesino, sempre in lotta per il podio, rispettando in pieno le attese della vigilia. Dopo oltre sette ore di gara, con la vittoria allo statunitense Adam Peterman e l’argento al francese Nicolas Martin, il pluricampione tricolore difende la terza piazza. Quarta la formazione italiana che può contare anche sul 17° posto di Davide Cheraz e il 20° di Riccardo Montani, quindi 25° Francesco Cucco, 37° Matteo Anselmi e 79° Riccardo Borgialli.

Festeggia il bronzo nel “long trail” (dislivello 4807 metri) anche la squadra azzurra femminile, al via con sole tre atlete ma tutte in grado di esprimersi al meglio: nona la valdostana Giuditta Turini che precede due venete, Camilla Spagnol 23esima e Alessandra Boifava 25esima, per finire con quasi tre minuti sulla Norvegia rimasta fuori da un podio che vede Francia e Spagna sui gradini più alti. Vince ancora la francese Blandine L’Hirondel, già oro sui 44 km nell’edizione 2019.

Tra le donne nel trail corto la prima delle italiane è Fabiola Conti. Al debutto in nazionale la milanese coglie un brillante risultato, sesta dopo 38 km (e 2425 metri di dislivello) a poco più di due minuti dalla zona podio. Il team delle azzurre si piazza quarto con il 16° posto di Chiara Giovando, il 20° di Camilla Magliano e il 33° di Ivana Iozzia che paga un avvio troppo rapido, dietro a Spagna, Stati Uniti e Gran Bretagna. Titolo mondiale per la romena Denisa Dragomir lasciandosi alle spalle la ceca Barbora Macurova e la svedese Emilia Brangefalt. La rassegna iridata si conclude domenica con le gar

Allenamento News Equipment Salute Correre