fbpx

Indoor: risultati dall’Europa

23 Febbraio, 2015

Oltre ai Campionati Italiani di Padova si sono svolti numerosi campionati in ogni angolo d’Europa in un fine settimana di gare molto intenso che ha permesso ai selezionatori delle Federazioni continentali di sciogliere gli ultimi dubbi circa la composizione delle squadre che parteciperanno ai prossimi Europei di Praga.

Ai Campionati francesi di Aubiére Renaud Lavillenie ha superato per l’undicesima volta in carriera i 6.00 metri con 6.01 m al secondo tentativo prima di commettere tre errori alla misura del record del mondo di 6.18 m. Solo Sergey Bubka ha superato la barriera dei 6 metri più volte di Lavillenie, per la precisione 44 volte.
I campionati transalpini hanno fatto registrare altre due migliori prestazioni mondiali dell’anno come il 7”48 di Dimitri Bascou sui 60 ostacoli battendo il campione mondiale e europeo juniores Wilhelm Belocian (eccellente personale di 7”53) e l’8.18 di Kafetien Gomis.

Ai Campionati tedeschi di Karlsruhe David Storl ha debuttato in questa stagione indoor vincendo il suo quinto titolo tedesco con un eccellente migliore prestazione europea stagionale con 21.26 m. Il fresco primatista tedesco Homyu Tesfaye ha vinto un bel duello sui 1500 metri con Florian Orth in 3’41”68. Verena Sailer ha vinto i 60 metri eguagliando il suo record personale con un eccellente 7.12, mentre Christian Blum si è imposto sui 60 maschili in 6”57. Cindy Roleder è scesa sotto il muro degli 8 secondi con 7”99 sui 60 ostacoli femminili.

Ai Campionati polacchi di Torun ha brillato la stella di Kamila Lichwinko che ha portato la migliore prestazione mondiale dell’anno nel salto in alto a 2.02. Grande sorpresa nei 60 femminili dove Ewa Swoboda ha eguagliato la migliore mondiale per la fascia d’età dei 17 anni con 7”21.

Ai Campionati olandesi splende la stella di Dafne Schippers che ha conquistato i titoli dei 60 metri con 7”18 e del lungo con 6.48. Il campione mondiale e europeo indoor dei 400 metri Pavel Maslak ha fermato il cronometro in 45”27 arrivando a 3 centesimi di secondo dal suo record personale stabilito ai Mondiali Indoor di Sopot.

Ai Campionati della Bielorussia Alina Talay ha eguagliato la migliore prestazione europea dell’anno sui 60 ostacoli con 7”88.
Il campione olimpico del salto triplo di Pechino Nelson Evora ha realizzato la migliore prestazione europea dell’anno del triplo con 17.19.
Ruth Beitia ha collezionato il suo quattordicesimo titolo spagnolo nel salto in alto con 1.95.
La campionessa mondiale juniores e allieve dei 200 metri Irene Ekelund ha vinto il titolo svedese sui 60 metri con 7”26.