Giancarlo Colombo

Great Manchester run: Gebre fa il record master

La tre volte campionessa olimpica Tirunesh Dibaba ha vinto la Great Manchester run, popolare corsa su strada britannica di 10 km, stabilendo il record del percorso e la migliore prestazione mondiale dell’anno con 30’49”. Il precedente primato della gara era detenuto dalla connazionale Berhane Adere, che si impose nel 2006 in 31’07”. La lettone Jelena Prokupcuka si è classificata al secondo posto in 32’21”, precedendo la francese Christelle Daunay (32’33”) e la britannica Gemma Steel (33’02”). La ventisettenne etiope è tornata dopo un infortunio che le ha impedito di prendere parte alla maratona di Londra, dove avrebbe dovuto debuttare sulla distanza dei 42,195 km. Tirunesh ha corso la prima metà in 15’40” e la seconda parte più velocemente, in 15’09”. “Sono partita cauta, perché ho sentito il vento contrario e ho fatto fatica a riscaldarmi. Non era mio obiettivo battere il record del mondo della distanza di Paula Radcliffe (30’21”), ma dopo questa gara sono fiduciosa di poter attaccare il primato in futuro.
La Dibaba sarà in gara sui 5.000 m al Prefontaine Classic di Eugene (1 Giugno) e ha annunciato che correrà i 10.000 m ai Mondiali di Mosca.
L’ugandese Moses Kipsiro, bronzo sui 5.000 m ai Mondiali di Osaka 2007, si é imposto con uno sprint negli ultimi 150 m davanti al keniota Wilson Kiprop (bronzo olimpico della maratona a Londra) per un solo secondo.
Haile Gebrselassie, che ha fatto la storia della Great Manchester Run vincendo cinque edizioni nel 2005 e quattro volte consecutive tra il 2009 e il 2012, ha fatto parlare ancora di sé classificandosi al terzo posto in 28’00”, nuovo primato master 40 dopo aver fatto una gara da protagonista.
Kipsiro ha coronato il sogno di una vita di correre contro Haile Gebrselassie. “Quando ero bambino, sentii parlare delle vittorie di Gebre. Il mio sogno era poter correre contro il mio idolo di infanzia. Il mio piano era correre insieme a Gebre e a Kipsang e puntare tutto sullo sprint finale”.
Quarto posto per il sudafricano Stephen Mokoka in 28’12” davanti al nove volte campione europeo di cross Sergiy Lebid (28’28”).
“Ho provato a staccare i miei avversari sapendo che nel finale mi sarebbe mancata la velocità nello sprint”, ha detto Gebrselassie.
Circa 40.000 podisti hanno preso parte all’affascinante corsa britannica, una delle più popolari al mondo nell’ambito delle gare su strada di 10 km. La manifestazione combina la corsa su strada con lo spettacolo delle gare di atletica su una pista montata per l’occasione a Deansgate, nel pieno centro della città industriale inglese. L’edizione 2013 dei BT Manchester city games è stata nobilitata da due migliori prestazioni mondiali di sempre realizzate dalla campionessa olimpica dei 200 metri, Allyson Felix, che ha fatto registrare il miglior crono di sempre sui 150 m con 16”36 e dalla campionessa europea indoor dei 400, Perry Shakes Drayton, autrice del miglior crono all-time sui 200 ostacoli con 25”74.