fbpx

Genova: l’auto di direzione gara ostacola Sebahire, vince Jaouhar

22 Aprile, 2013

Tre record sotto il sole di Genova, per la mezza maratona della città. Il primo è stato ottenuto dall’organizzazione sul fronte del totale dei finisher, salito a 1.629 contro i 1.373 del 2011. Altri 1.032 concorrenti si sono misurati sui 10,5 km della Corri Genova e circa 1.500 hanno dato vita alla Family run di 3,5 km. Il secondo primato riguarda il record maschile della gara: 1:03’25” del marocchino Samir Jaouhar, la cui vittoria è stata involontariamente favorita dall’auto del cronometro, che, all’ingresso del porto Antico, ha ostacolato il ruandese Sebahire, che era al comando con un piccolo margine sull’avversario, che lo ha infine battuto in volata. L’organizzazione (Podistica Peralto Genova) ha poi deciso di premiare anche Sebahire con lo stesso premio del vincitore.

Tra le donne si è assistito all’assolo della keniota Hellen Jepkurgat che si imposta in 1:12’54”, secondo tempo di sempre alla mezza di Genova (record: 1:11’59”, Izem Hafida, 2011), davanti alla Hafida (1:14’25”), all’altra marocchina, Kadjya Arafi, a Rosa Celesia (1:27’10”) e a Manuela Massa (1.27’11”).

Dal ricavato della manifestazione l’organizzazione ha consegnato a Telethon 7.000 euro.