Doppietta keniana di Misoi Kipkorir e Kaptich a Francoforte

Doppietta keniana di Misoi Kipkorir e Kaptich a Francoforte

30 Ottobre, 2022

Brimin Misoi Kipkorir e Selly Kaptich hanno firmato la doppietta nella trentanovesima edizione della Mainova Frankfurt Marathon disputata in una bella giornata di sole con una temperatura di 16° alla partenza e 20° nella parte conclusiva della gara.

La trentasettenne Sally Kaptich ha trionfato nella gara femminile in 2h23’11”, tempo lontano dal record del percorso detenuto dalla connazionale Valary Ayabei con 2h19’10” dall’edizione del 2019, l’ultima disputata prima dei due anni di stop per la pandemia.

Kaptich (medaglia di bronzo ai Campionati del Mondo di mezza maratona del 2014) ha piazzato l’allungo decisivo intorno al 25 km. Pur rallentando nel tratto finale Kaptich ha vinto di quasi un minuto e mezzo sulla vice campionessa mondiale di Pechino 2015 Helah Kiprop (2h24’40”). Jackline Chepngeno ha completato il podio tutto keniano tagliando il traguardo al terzo posto in 2h25’14”.

L’azzurra Sofia Yaremchuk si è piazzata al quarto posto in 2h25’36” precedendo la keniana Caroline Jepchirchir (2h27’58”). La portacolori dell’Esercito ha tolto tre minuti e mezzo al suo precedente record personale di 2h29’12” realizzato l’anno scorso a Venezia diventando l’ottava maratoneta italiana di sempre e la sesta europea nelle liste continentali del 2022.

Yaremchuk è transitata in dodicesima posizione al passaggio intermedio dei 21 km ma ha rimontato otto posizioni al passaggio al 35 km quando era in tabella di marcia per un crono finale di poco superiore alla barriera delle 2h24’, non troppo distante dal record italiano detenuto da Valeria Straneo stabilito nel 2012 con 2h23’44”. Yaremchuk  ha fatto registrare i seguenti passaggi intermedi: 17’04” al 5 km, 34’22” al 10 km, 51’22” al 15 km, 1h08’36” al 20  km, 1h12’21” al 21 km, 1h25’36” al 25 km, 1h42’35” al 30 km, 1h59’42” al 35 km e 2h17’41” al 40 km.

Rebecca Lonedo ha esordito in maratona con un nono posto in 2h39’54. Dopo un passaggio al 21 km in 1h15’47” la venticinquenne vicentina allenata a Rubiera da Stefano Baldini ha rallentato nella seconda metà gara a causa della temperatura elevata. 

Corinna Coenning è stata la migliore delle atlete tedesche in decima posizione con il tempo di 2h40’28”.

Gara maschile:

Brimin Kipkorir Misoi ha tagliato il traguardo per primo all’interno della Fiera di Francoforte in 2h06’11”. Con questa performance cronometrica il trentatreenne keniano ha migliorato il precedente record personale di 2h08’41”. Il connazionale Samuel Nyamai si è piazzato al secondo posto in 2h07’19” al debutto sulla distanza precedendo di undici secondi l’etiope Derese Geleta (2h07’30”). L’etiope Balew Yihunie Derseh si è piazzato al quarto posto in 2h09’21” davanti a Martin Kosgei, che ha fermato il cronometro in 2h10’22”dopo i due secondi posti nel 2016 in 2h07’22” e nel 2018 in 2h06’41”.

Allenamento News Equipment Salute Correre