fbpx

Diamond League Stoccolma: Lavillenie perde l’imbattibilità

22 Agosto, 2014

Vento e freddo hanno caratterizzato la quartultima tappa della Iaaf Diamond League che si è svolta a Stoccolma. Condizioni che hanno particolarmente influito sulla gara di salto con l’asta mettendo in crisi tanti saltatori. Il primatista mondiale e triplo campione europeo Renaud Lavillenie ha inanellato tre nulli alla misura d’ingresso di 5,60. Il campione francese perde così la sua imbattibilità che durava da 22 gare consecutive. Il successo è andato al greco Konsantinos Filippidis con 5,60 m. 

Salto in lungo femminile: Bartoletta batte Lesuer all’ultimo salto
La campionessa del mondo di Helsinki 2005 Tianna Bartoletta, che detiene le quattro migliori prestazioni mondiali dell’anno con un 7,02 di primato mondiale stagionale stabilito a Oslo, ha conquistato un successo di misura piazzando proprio all’ultimo salto un ottimo 6.98 ventoso (+2.3 m/s) che le ha permesso di battere la fresca campionessa europea di Zurigo Eloyse Lesueur che guidava con 6.94 ventoso al secondo salto (+2.6 m/s).
E’ stato eccitante tornare a gareggiare dopo la lunga pausa. Era noioso guardare le altre gareggiare agli Europei e ai Campionati Africani, mentre noi americani eravamo fermi”, ha detto la Bartoletta. Il vento ha creato dei problemi ma le cattive condizioni erano difficili per tutti”, ha detto Tianna Bartoletta

Lancio del disco femminile: Perkovic conquista il quinto successo stagionale in Diamond League
La tre volte campionessa europea del lancio del disco Sandra Perkovic, vincitrice agli Europei di Zurigo con 71,08 m (miglior misura dal 1992), ha dovuto faticare per entrare in gara dopo il clamoroso 71,08 realizzato agli Europei di Zurigo ma grazie ad un lancio da 66,74 al quarto tentativo ha portato a casa il quinto successo in Diamond League avendo perso solo a Glasgow contro la statunitense Gia Lewis Smallwood. La discobola croata ha già messo al sicuro la vittoria nella Diamond Race avendo totalizzato 22 punti. L’australiana Dani Samuels, campionessa del mondo a Berlino 2009, si è piazzata al secondo posto con 65,70 m.
Ho fatto fatica a recuperare solo quattro giorni dopo la vittoria agli Europei di Zurigo. Le mie energie erano al lumicino ma sono stata fortunata a trovare un buon lancio”, ha detto la Perkovic

Salto in alto femminile: quinta Alessia Trost
Una buona Alessia Trost si è piazzata al quinto posto eguagliando il suo personale stagionale con 1.90 sotto la pioggia e nel freddo di Stoccolma. Mariya Kuchina, avversaria giovanile dell’azzurra, ha vinto con 1,94 per un numero minore di errori rispetto alla lettone Palsyte in condizioni climatiche assai difficili

Lancio del peso maschile: Hoffa vince il duello con Storl
Il gigante statunitense Reese Hoffa ha realizzatoil lancio vincente da 21,06 al quinto tentativo che gli ha permesso di superare in classifica il campione europeo David Storl che guidava con 20,77 alla terza prova

Grande giavellotto con Ruuskanen
Nello stadio diventato celebre per le grandi imprese nel giavellotto non poteva mancare l’acuto in questa affascinante specialità che richiama sempre gli appassionati. Il finlandese Antti Ruuskanen ha bissato il successo agli Europei di Zurigo vincendo anche a Stoccolma con 87, 24 al secondo tentativo davanti al tedesco Thomas Rohler (85,12 alprimo lancio). L’altro finlandese Tero Pitkamaki ha confermato il terzo posto di Zurigo con la misura di 84,73 m.