fbpx

Assegnati i titoli italiani under 23 a Firenze

Assegnati i titoli italiani under 23 a Firenze

13 Giugno, 2022

Il Firenze Marathon Stadium ha ospitato una bella edizione dei Campionati Italiani Under 23, che hanno assegnato 42 titoli tricolori riservati agli atleti nati nel 2000, 2001 e 2002. 

Il lombardo Luca Alfieri ha dominato i 5000 metri maschili in 14’13”42 battendo per 13 secondi Riccardo Martellato (14’26”52).

Michela Moretton ha vinto una gara combattuta sui 5000 metri femminili in 16’30”11 battendo la figlia d’arte Aurora Bado, che ha migliorato il primato personale con 16’32”49. Giulia Marangon si è migliorata a sua volta con il personale di 16’32”49. 

Il portacolori della Toscana Atletica Futura Abderrazak Gasmi (atleta di origini marocchine ancora senza cittadinanza italiana) ha vinto i 3000 siepi maschili in 8’51”37 precedendo dopo un bel testa a testa Enrico Vecchi (8’52”03). Katja Pattis si è aggiudicata i 3000 siepi femminili in 10’31”41 con un cambio di ritmo alla campana dell’ultimo giro precedendo Ilaria Bruno (10’33”56) e Silvia Gradizzi (10’37”35).

Francesca Bianchi ha conquistato il successo sugli 800 metri femminili in 2’09”68 battendo in rimonta Chiara Meroi (2’10”18) e Sophia Favalli (2’10”56). Negli 800 metri maschili Amedeo Perazzo ha preso l’iniziativa a 300 metri dalla fine, ma Zohar Hadir lo ha superato sul rettilineo finale aggiudicandosi il titolo italiano in 1’49”18. Perazzo ha tagliato il traguardo in 1’50”00.

Masresha Costa ha prevalso nei 1500 metri in 3’47”80 con una volata negli ultimi 80 metri davanti a Pietro Pellegrini (3’48”65). La romana Elisa Giuseppetti ha prevalso sui 1500 metri femminili in 4’28”21 con un allungo decisivo sul rettilineo opposto nell’ultimo giro precedendo Arianna Bella (4’29”18) e Aurora Bado (4’29”51).

Simonelli sfiora il primato italiano under 23 di Ottoz sui 110 metri ostacoli

Lorenzo Simonelli ha vinto i 110 metri ostacoli in 13”59 sfiorando per otto centesimi di secondo il record italiano di categoria detenuto da Laurent Ottoz con 13”51. L’ostacolista romano (medaglia di bronzo agli Europei Under 20 del 2021 a Tallin) ha migliorato il record personale di 12 centesimi di secondo.

Giulia Guarriello ha si è aggiudicata i 100 metri ostacoli davanti a Veronica Besana migliorando il record personale di cinque centesimi di secondo con 13”29. Besana ha realizzato a sua volta il personale con 13”45.

Paissan batte Melluzzo sui 100 metri

Il trentino Lorenzo Paissan (campione europeo under 20 nel 2019) ha conquistato il titolo italiano under 23 sui 100 metri maschili in 10”41 battendo il siciliano Matteo Melluzzo al photo-finish. Paissan studia economia all’Università del Nebrasca negli Stati Uniti. Ruskin Molinari si è piazzato al terzo posto in 10”44.

Eleonora Nervetti si è laureata campionessa italiana under 23 sui 100 metri femminili in 11”56 battendo a sorpresa la favorita Hope Esekheigbe (11”57), Giorgia Bellinazzi (11”62) e la campionessa italiana under 23 dei 60 metri indoor Aurora Berton (11”67). 

Mattia Donola è tornato a migliorarsi dopo tre anni sui 200 metri maschili scendendo per la prima volta sotto i 21 secondi con 20”91. Lo sprinter brianzolo ha preceduto Lorenzo Ori (21”06), Lorenzo Ianes (21”09) e il bronzo europeo under 20 Federico Guglielmi (21”13).

Giorgia Bellinazzi ha migliorato il primato personale sui 200 metri femminili con 23”59 battendo Alessandra Iezzi (23”74) e Ginevra Ricci (23”81).

Successi lombardi sui 400 metri per la bresciana della Bracco Atletica Alessandra Bonora con 52”94 (primo crono in carriera al di sotto dei 53 secondi) davanti ad Ilaria Accame (53”56) e per la medaglia d’argento europea under 20 della staffetta 4×400 Stefano Grendene dell’Atletica Riccardi Milano in 47”27 davanti al portacolori del Cus Pro Patria Milano Andrea Panassidi (47”47).

Athletic Club 96 Alperia (Risan Bekteshi, Destiny Nkenye, Leonardo Badolato e Lorenzo Ianes) ha vinto la staffetta 4×100 maschile promesse con 41”19. Il successo nella staffetta 4×100 femminile promesse è andato al Cus Pro Patria Milano  (Elisa Frigerio, Sofia Joahnna Wieland, Giulia Piazzi e Lucrezia Lombardo) in 47”17.

Le staffette 4×400 hanno fatto registrare la doppietta milanese del Cus Pro Patria Milano a livello maschile (Federico Andrea Sbarsi, Giorgio Isacco, Francesco Domenico Rossi e Andrea Panassidi in 3’14”33 e della Bracco Atletica in campo femminile (Letizia Tiso, Alessandra Iezzi, Elena Ubezio e Alessandra Bonora) in 3’44”64.

Il bronzo mondiale under 20 della staffetta 4×400 Angelica Ghergo si è imposta nettamente sui 400 metri ostacoli femminili in 57”96 avvicinando il record personale. Arianna Siviero e Greta Zuccarini hanno migliorato i primati personali con 59”53 e 59”71.

Michele Bertoldo ha preceduto per soli otto centesimi di secondo Alberto Montanari in 51”42 in una finale di 400 metri ostacoli maschile molto combattuta, che ha fatto registrare il terzo posto di Emanuele Santoro in 51”55.

News Allenamento Equipment Salute Correre