“Qui Nuova York e Thailandia”

“Qui Nuova York e Thailandia”

07 Novembre, 2022
Credits: Jane Monti / RRW

Prendendo a prestito e parafrasando parole del mitico anchorman Ruggero Orlando, possiamo dire che il ricco fine settimana è stato anticipato dai risultati provenienti dalla tailandese Chiang Mai, dove, nonostante il caldo umido del Sud est asiatico, la scuola azzurra si è fatta valere nel corso dei Mondiali di corsa in montagna e trail. Ori per nazioni nella specialità di sola salita e nello short trail, argento e bronzo  individuali per Francesco Puppi e la giovane Axelle Vicari, otto medaglie complessive sanciscono la continuità di risultati e piazzamenti iniziata negli anni ottanta.E’ sempre difficile fare da protagonisti in un programma sempre più differenziato in gare nuove e nonostante l’emergere di nazioni come Kenya e Uganda, ma l’Italia anche nell’occasione ha dimostrato grande consistenza.

Dalla giungla del Sud est alla giungla metropolitana dei grattacieli dell’immancabile New York Marathon:il fascino della Grande Mela resiste, con 50.000 al via, e un brasiliano che impazza fino al 25esimo chilometro. Con un passaggio a metà in 1:01’22” Daniel Ferreira Do Nascimento fa pensare al nuovo record della corsa poi, complice una sosta indesiderata ai box, “Danielzinho” si ritira. Nel finale Evans Chebet vince il confronto con l’etiope Shura Kitata e è primo in 2h08’41” facendo accoppiata con Boston. Fra le donne buon esordio della keniana Sharon Lokedi in 2h23’23”, vittoriosa in Central Park. Solo sesta Heleen Obiri in 2:25’49”.

Ritorna a far parlare di sé la Torino City Marathon, che vede al primo posto l’aeronauta Giuseppe Gerratana, al record personale (2:13’00”). Buona nuova per la specialità. Continua a convincere Pietro Riva, che vince in perfetta solitudine la dieci chilometri Olioliva run di Imperia in un pregevole 28’59”, record all time su suolo ligure. A Pordenone buon crono finale per il keniano Dickson Nyakundi, di casa in Italia, primo in 1:01’48” nella Maratonina dei borghi.

Non passano inosservate due manifestazioni novembrine tradizionali come la Camminata Vallazza di Molinella, nel bolognese (primi Luis Ricciardi e Fiorenza Pierli) e il cesenate Giro dei gessi (si impongono Michele Cacaci e Valentina Facciani).  

Chiang Mai (Thailandia)- Campionati mondiali corsa in montagna e trail- Uphill (sola salita, 10 km)-Uomini: 1° Patrick Kipngeno (Ken) 46’51”; 7° Cesare Maestri 49’45”; 8° Xavrier Chevrier  50’03”. Nazioni: 1° Italia .Donne: 1° Allie Mc Laughlin (Usa) 55’15”; 7° Elisa Sortini 58’42”.Nazioni: 5° Italia. Trail Lungo (78 km)-Uomini: 1° Adam Peterman (Usa) 7:15’53”; 2° Nicolas Martin (Fra) 7:28’44”; 3° Andreas Reiterer  7:36’50”; 17° Davide Cheraz 8:03’48”. Nazioni: 4° Italia. Donne: 1° Blandine Hirondel (Fra) 8:22’14”; 9° Giuditta Turini 9:00’05”. Nazioni: 3° Italia. Short Trail (38 km)-Uomini: 1° Stian Angermund (Nor) 3:08’29”; 2° Francesco Puppi 3:11’47”; 7° Andrea Rota 3:19’56”. Nazioni: 1° Italia. Donne: 1° Denisa Dragomir (Rom) 3:49’23”; 6° Fabiola Conti 3:57’10”. Nazioni: 4° Italia. Up &down (saliscendi)-Uomini (10 km): 1° Samuel Kibet (Uga) 40’02”; 2° Patrick Kipngeno ( Ken) 40’12”; 7° Alberto Vender 42’26”; 9° Cesare Maestri 42’47”. Nazioni: 3° Italia. Donne: 1° Rebecca Cheptegei (Uga) 46’25”; 14° Sara Bottarelli 52’01”. Nazioni: 5° Italia. Under 20-Uomini: 1° Leonard Chemutai  (Uga) 21’07”; 9° Elia Mattio 23’51”. Donne: 1° Jessica Bailey (Gbr) 26’27”; 3° Axelle Vicari 28’21”; 5° Anna Hofer 28’32”; 10° Emily Vucerillo 29’52”. Nazioni: 2° Italia.

New York (Usa)- Campionati nazionali 5 km strada-Uomini: 1° Abdihamid Nur 13’24”; 2° Hillary Bor 13’29”; 3° Kirubel Erassa 13’37”. Donne: 1° Weini Kelati 15’16”; 2° Erika Kemp 15’30”; 3° Emily Infeld 15’30”.
Nagoya (Giap)- Ekiden uomini 106.8 km-1° Komazawa  University 5:06’47”; 2° Koku Gakuin University 5:10’08”; 3° Aoyama Gakuin University 5:10’45”.

Credits: Jane Monti / RRW


Castellaneta (Ba)-Cut Vertical-Uomini: 1° Roberto Giacomotti (Pegarun) 3’29”. Donne: 1° Margherita De Giuli (Climb Runners) 5’00”.

Langenthaler Stadtlauf (Svi)– Uomini (7.5 km): 1° Adrian Lehmann 21’56”. Donne (6.2 km): 1° Nicole Egger 20’30”.

Piagera di Gabiano (Al)-Ultratrail dei castelli bruciati-120 km-Uomini: 1° Jerome Ferris (Fra) 13:24’41”; 2° Ioan Maxim (Rom) 14:30’11”; 3° Luca Guerini (Bione Trailers) 14:30’41”. Donne: 1° Francesca Canepa (Sandro Calvesi) 15:33’00”. 50 km-Uomini: 1° Daniele Calandri (Asd Inrun) 4:09’05”. Donne: 1° Lisa Borzani (Bergamo Stars) 5:23’10”.

Latina-Mare Lago delle terre pontine (10 km)-Uomini: 1° Gabriele Carraroli (Fitness Montello) 33’48”. Donne: 1° Carla Cocco (Atletica Colleferro) 38’09”.

Indietro
Pagina 1 di 2
Avanti
Allenamento News Equipment Salute Correre