fbpx

On the road – Domenica 2 marzo: massa e qualità possono andare insieme, vedi Roma-Ostia

03 Marzo, 2014

 

Da un punto all’altro. Della città, della provincia o della costa. C’è solo l’imbarazzo della scelta. Il podismo è sport che riesce a trasformare l’immaginario collettivo dandogli altri significati, forse perché la corsa su strada è unica nel rendere sempre diverse e interessanti cose apparentemente uguali e ripetitive. I 21,096 chilometri da Roma a Ostia anni fa significavano soprattutto evasione dalla metropoli verso i primi scampoli primaverili di mare e bel tempo. Dagli anni ottanta Roma-Ostia significa appuntamento di massa e di qualità, visto che domenica 2 marzo il marocchino Lahbabi Aziz ha scritto il nome nell’albo d’oro della corsa già illustre per Steve Jones e tanti altri con un 59’25” che fa venire i brividi per gli oltre 21 orari di media. E in campo femminile Anna Incerti fa di nuovo sognare con 1:10’16” di grande valore umano, oltre che tecnico. Da Treviso a Conegliano, invece, nella “marca” si impongono il keniano Simon Rugut e Laura Giordano con “normali” 2:16’32” e 2:46’36”. Così come a Fucecchio, città d’adozione di due toscani illustri (in campi diversi) come Indro Montanelli e Alessandro Lambruschini. A Genova la Genoa port run vede oltre 500 podisti correre vicino ai moli e agli spazi portuali mentre a Ravenna la rievocazione della prima edizione della Vallie Pinete, in affiancamento alla ormai classica mezza maratona, fa lievitare a 1.030 il totale degli arrivati, degna cornice alla quarantesima edizione.

 

40ª Maratonina Roma-Ostia Uomini: 1. Lahbabi Aziz (Marocco) 59’25”; 2. Mesfin Hunegnaw (Etiopia) 59’39”; 3. Titus Masai (Kenya) 59’41”; 4. Simon Cheprot (Kenya) 1:00’05”; 5. Robert Chemosin Kwemoi (Kenya) 1:00’24”; 12. Jamel Chatbi (Atl. Riccardi) 1:02’38”; 17. Domenico Ricatti (Aeronautica) 1:03’47”. Donne: 1. Caroline Chepkwony (Kenya) 1:08’48”; 2. Sharon Cherop (Kenya) 1:08’51”; 3. Netsanet Gudeta (Etiopia) 1:08’53”; 7. Anna Incerti (Fiamme Azzurre) 1:10’16”; 12. Fatna Maraoui (Esercito) 1:13’18”; 19. Deborah Toniolo (Forestale) 1:15’29”.

11ª Maratona di Treviso Uomini: 1. Simon Rugut (Kenya) 2:16’32”; 2. Kanyanjuia(Kenya) 2:20’15”; 4. Massimo Leonardi (Valsugana) 2:23’40”. Donne: 1. Laura Giordano (Silca) 2:46’36”; 2. Francesca Iachemet (Atletica Trento) 2:50’07”; 3. Francesca Marin (Runners Bergamo) 2:54’16”.

Maratonina di Fucecchio (FI) Uomini: 1. Nixon Sigei (Policiano) 1:09’39”; 2. Mohamed Racchi (Interatletica) 1:10’38”; 3. Daniele Del Nista (Alpi Apuane) 1:10’57”. Donne: 1. Rebecca Korir (Atletica 2005) 1:14’43”.

Genoa Port Run (9,1 km) Uomini: 1. Gebrehanna Savio (Città di Genova); 2. Andrea Giorgianni (Delta Spedizioni); 3. Edmil Albertone (Città di Genova). Donne: 1. Elga Caccialanza (Due Perle).

Ravenna, Valli e Pinete – (21,097 km)Uomini: 1. Mohamed Hajji (Atl. Castenaso) 1:07’22”; 2. Rachid Benhamdane (Pol. Policiano AR) 1:07’26”; 3. Adil Lyazali (Atl. Casone Noceto PR) 1:09’46”. Donne: 1. Martina Facciani (Corradini Calc. Rubiera RE) 1:18’46”; 2. Valentina Facciani (Corradini Calc. Rubiera RE) 1:19’31”; 3. Ana Nanu (CLF Gabbi) 1:23’02”; Valli, Fiumi e Pinete (30 km)Uomini: 1. Manolo Montevecchi (Virtus Cesena) 1:52’13”; 2. Zambelli 1:52’20”; 3. Andrea Bernabei (Atl. Zola) 1:52’32”. Donne – 1. Aleksandra Fortin (ASD Sportiamo) 1:24’09”; 2. Fausta Borghini (GPA San Marino) 1:29’25”; 3. Anna Giunchi (GS Gabbi BO) 1:29’45”.