fbpx

Mo Farah pacemaker alla maratona di Londra

Giancarlo Colombo
Di: Diego Sampaolo

Il quattro volte campione olimpico Mo Farah farà da pacemaker alla maratona di Londra del prossimo 4 ottobre in un’edizione particolare della grande competizione britannica, che vedrà al via soltanto i top runner.

Farah ha già conseguito il minimo per le Olimpiadi di 2h11’30” e non disputerà la maratona intera. Il 4 settembre sarà infatti impegnato nel tentativo di battere il primato mondiale dell’ora su pista, al Memorial Ivo Van Damme di Bruxelles.

“La maratona di Londra è stata molto importante per me sin da quando ero bambino e quando mi hanno chiesto di aiutare come pacer, ho pensato che sarebbe stato fantastico. Sono in buona forma. Sarò a Londra quella settimana e l’evento si adatta alle mie caratteristiche”, ha affermato Mo Farah.

La maratona di Londra si disputerà su un percorso chiuso e bio-sicuro che toccherà The Mall, Horse Guards Parade, Birdcage Walk e Buckingham Palce.

Gli organizzatori hanno confermato la presenza del primatista mondiale e campione olimpico Eliud Kipchoge, del primatista mondiale dei 10.000 m Kenenisa Bekele, degli etiopi Mosinet Geremew e Mule Wasihun, secondo e terzo a Londra alle spalle di Kipchoge l’anno scorso. Sarà in gara anche il campione europeo di maratona di Zurigo 2014, Daniele Meucci.

Di altissimo livello anche la gara femminile con la primatista mondiale Brigid Kosgei, la campionessa del mondo Ruth Chepngetich, la campionessa olimpica dei 5.000 m Vivian Cheruiyot, Valary Ayabei Jemeli e Degitu Azimeraw.

 

Articoli Correlati

Mo Farah
Mo Farah vince la mezza maratona di Antrim
Abebe Bikila
60 anni fa la vittoria di Bikila nella maratona dei Giochi olimpici di Roma
Mo Farah e Sifan Hassan: è record dell’ora a Bruxelles
Kipchoge: “Il periodo del Covid-19 è come un percorso in salita”
Mo Farah e i 10.000 metri: piano per Tokyo 2021 confermato
Tokyo 2020: è ufficiale, Giochi Olimpici rinviati al 2021