fbpx
Giovanna Epis

I risultati del weekend – La Via Emilia e il campionato italiano di maratona

Giovanna Epis (Foto: Giancarlo Colombo)
Di: Danilo Mazzone

L’Emilia Romagna e il campionato italiano di maratona…un legame forte. Nel 1976 ci fu un’edizione memorabile con la vittoria di Giuseppe Cindolo in un 2:11’50” di livello mondiale dopo sfida con Franco Fava fra due ali di folla. A Carpi, ottobre 1985, di nuovo tanta gente a vedere la volata di Osvaldo Faustini che riuscì a precedere Salvatore Bettiol…per non dimenticare Mirandola ’79. Ma indubbiamente nessuno dimenticherà l’edizione sofferta di Reggio Emilia del 13 dicembre 2020, ridimensionata per la pandemia.

Un circuito in prossimità della Fiera, asettico solo in apparenza: noi abbiamo negli occhi la commozione di Giovanna Epis, che sigla il risultato migliore con 2:28’03” dopo confronto avvincente con la svedese Fougberg. Altrettanto convincente la prova del molisano Giovanni Grano, che vince lo scudetto tricolore in 2:14’31” dopo attenta distribuzione dello sforzo. E si va forte anche a Trino Vercellese, dove, nella mezza maratona, si impongono Italo Quazzola e Silvia Oggioni con crono interessanti. 400 al via, non male davvero. A Albi, centro sud della Francia, non riesce al transalpino Morad Amdouni il tentativo, peraltro annunciato con una certa grandeur, di migliorare il record europeo dei dieci chilometri su strada dello svizzero Julien Wanders (27’13”). La gara è comunque appassionante, vinta in volata dal forte mezzofondista marocchino Abdellatif Iguider.

Reggio Emilia- Edizione speciale Maratona città del tricolore- Campionato italiano assoluto– Uomini. 1. Olivier Irabaruta (Burundi-Quercia Trento 2:12’41”; 2. Onesphire Nzikwikunda (Burundi-Casone Noceto) 2:14’18”; 3. Giovanni Grano (Nuova Atletica Isernia)2:14’31” (campione italiano); 4. Jean Baptiste Simukeka (Ruanda-Alpi Apuane) 2:17’33”; 5. Alessio Terrasi (Alpi Apuane) 2:17’41”; 6. Salvatore Gambino (Dk Runners Milano) 2:18’08”; 7. Francesco Bona (Caivano) 2:19’18”; 8. Andrea Astolfi (Cus Milano) 2:19’30”; 9. Xavrier Chevrier (Valli Bergamasche) 2:19’35”; 10. Domenico Ricatti (Terra dello sport) 2:22’29”. Donne: 1. Giovanna Epis (Carabinieri, campione italiano) 2:28’03”, 2. Charlotte Fougberg (Svezia) 2:28’55”; 3. Clementine Mukandanga (Ruanda) 2:32’24”;4. Anna Incerti (Fiamme Azzurre) 2:35’40”; 6. Catherine Bertone (Sandro Calvesi) 2:39’39”.

Trino Vercellese (Vc)- Mezza Maratona nazionale -Uomini: 1. Italo Quazzola (Casone Noceto) 1:04’21”; 2. Renè Cuneaz (Cus Milano) 1:04’56”; 3. Omar Bouamer (Alpi Apuane)1:05’27”. Donne:1. Silvia Oggioni (Pro Sesto) 1:15’46”.

Columbia (Carolina del sud, Usa)- Meeting su pista – Donne- 5000: 1. Jenna Hutchins 15’34”47 (record nazionale allieve); 2. Annie Rodenfels 15’35”18 .

Albi (Fra)- Dieci chilometri su strada no limits -Uomini:1. Abdellatif Iguider (Mar) 28’22”; 2. Morad Amdouni 28’23”; 3. Bedran Jali 28’47”.

Articoli Correlati

Rosemary Wanjiru
Wanjiru e Muneria vincono i Campionati keniani delle guardie carcerarie di corsa campestre
Stewart McSweyn
McSweyn realizza la migliore prestazione mondiale dell’anno sul miglio in Australia
Giovanna Epis e Giovanni Grano
Maratona, titoli italiani a Epis e Grano
Valencia, Kandie firma il record del mondo nella mezza maratona
Galen Rupp
Rupp vince la mezza maratona dell’Oregon in 1h00’23”
Shura Kitata sulle orme di Gebrselassie, Kipchoge e Bekele