fbpx

Il 2021 si chiude con due record mondiali

02 Gennaio, 2022

I principali risultati delle corse in Italia e nel mondo di fine 2021 e inizio 2022

Due record mondiali in una giornata, anzi, in una sera catalana. Meglio di così il 2021 non poteva finire. Il bello è che pochi se lo aspettavano, anche se  gli organizzatori della “Cursa dels Nassos” di Barcellona, (corsa dei nasi in italiano) di venerdì 31 dicembre in sede di presentazione sul sito avevano parlato delle virtù dei possibili “favorits”, come si dice in Catalogna. Ebbene, facendo una battuta, più fiuto di così…Con una gara magistrale in quanto a falcata incisiva e tecnica di corsa, il ventenne etiope Berihu Aregawi, già in testa dopo cinquecento metri, ha stabilito la migliore prestazione mondiale all time sui cinque chilometri su strada con 12’49”, due secondi in meno del fenomenale ugandese Joshua Cheptegei , che aveva corso in 12’51” il 16 febbraio 2020 a Montecarlo. Aiutata da una lepre, non è da meno la connazionale Eyegayehu Taye, che toglie 24 secondi al record precedente in gara mista chiudendo in 14’19”. Sorprendenti!

Dominio etiope anche nella Boclassic di Bolzano, dove Nadia Battocletti è terza assoluta , conquistando un podio che mancava all’Italia da parecchio, e stupisce Dario De Caro, che sfiora il terzo posto giungendo a soli quattro secondi dal britannico Mortimer. Una conferma dei grandi tempi fatti segnare oltreoceano dallo studente del Cus Torino.

Altre due classiche di fine anno molto famose: la quasi centenaria Sao Silvestre di San Paolo del Brasile vede vincere l’etiope Belay Bezabeh e la keniana Sandrafelis Tuwei, a Madrid la Vallecana applaude il ritorno in Spagna del primo posto maschile di Mohamed Katir, primo in 27’45”. Ancora Etiopia in campo femminile grazie a Degitu Azimeraw (30’26”).


A Colonia altra corsa del 31 dicembre vinta dalla longilineissima Konstanze Klosterhalfen, addirittura prima in assoluto (!) con 31’10” dopo dieci chilometri.

A Maebashi il primo dell’anno è contraddistinto dal primo atto della saga delle Ekiden giapponesi. La gara di 100 km a staffetta maschile è vinta dal Team Honda in 4:51’04”.


San Paolo del Brasile (Bra)- 96° Corrida di San Silvestro (15 km)

Uomini: 1° Belay Bezabeh (Eti) 44’55”; 2° Daniel Ferreira Do Nascimento 45’09”; 3° Hector Flores (Bol) 45’13”; 4° Elisha Rotich (Ken) 46’25”; 5° Josè Da Silva 46’35”. Donne: 1° Sandrafelis Tuwei (Ken) 50’06” ; 2° Yenenesh Dinkesa (Eti); 3° Jennifer Do Nascimento.


Baringo (Ken)- Cross nazionale (10 km)

Uomini : 1° Geoffrey Rono 29’43”; 2° Julius Kipkwony 29’56”; 3° Musa Mitei 29’58”. Donne: 1° Agnes Jebet 34’45”; 2° Judy Jepkemoi 34’58”; 3° Josephine Wanjiku 35’20”.


Bolzano-Boclassic

L’Etiopia ha realizzato la doppietta alla quarantasettesima edizione della Boclassic di Bolzano con le vittorie di Tadese Worku e Dawit Seyaum in un pomeriggio soleggiato e mite con una temperatura di 12°C.

Il non ancora ventenne Tadese Worku ha vinto la gara maschile di 10 km in 28:18 precedendo di otto secondi il connazionale Tamirat Tola, vincitore di due edizioni della Boclassic nel 2015 e 2018 e trionfatore nella Maratona di Amsterdam dello scorso 17 Ottobre in 2h03’39”.

Tadese Worku: Non mi sentivo al massimo della forma, ma sono contento della mia gara. Voglio tornare qui a Bolzano l’anno prossimo per battere il primato del percorso. L’obiettivo della prossima stagione è gareggiare sui 10000 metri ai Mondiali di Eugene il prossimo Luglio”.

Il britannico Thomas Mortimer (quattordicesimo agli Europei di cross nella gara under 23) si è classificato al terzo posto in 29’23” battendo di quattro secondi il ventiquattrenne piemontese Dario De Caro, che si è confermato su ottimi livelli dopo il recente progresso cronometrico sui 5000 metri indoor in una gara disputata a Boston dove ha corso in 13’38”47. De Caro studia ingegneria alla Boise State University in Idaho. Il neo primatista spagnolo di maratona Hamid Ben Daoud ha tagliato il traguardo al quinto posto in 29’32”.

Gara femminile:

La specialista dei 1500 metri Dawit Seyaum ha completato il trionfo etiope vincendo la 5 km femminile in 15’22” con due secondi di vantaggio sulla siepista keniana Norah Jeruto.

Nadia Battocletti ha tagliato il traguardo al terzo posto in 15’55” diventando la prima atleta italiana a salire sul podio alla Boclassic dieci anni dopo Silvia Weissteiner. Battocletti è arrivata a dieci secondi dal primato italiano dei 5 km su strada coronando una stagione straordinaria nella quale ha vinto i titoli europei under 23 dei 5000 metri e di cross e si è classificata al settimo posto sui 5000m alle Olimpiadi di Tokyo.

Nadia Battocletti: “Sono felice del tempo, su un percorso impegnativo tra pavé e tratti in salita, e soddisfatta dell’intera stagione. Speravo di rimanere più vicina alle prime due. Mi sono trovata a subire i continui cambi di ritmo ed è stato faticoso correre praticamente da sola. Questa gara è una buona base per la prossima stagione”.

Uomini (10 km): 1° Woldu Tadese Gebresilase (Eti) 28’18”; 2° Tamirat Tola (Eti) 28’26”; 3° Thomas Mortimer (Gbr) 29’23”; 4° Dario De Caro (Cus To) 29’27”; 6° Yassine El Fathaoui (Circolo Minerva) 29’35”; 7° Ahmed Ouhda (Casone Noceto) 29’44”. Donne ( 5 km): 1° Dawit Seyaum (Eti) 15’22”; 2° Norah Jeruto (Ken) 15’24”; 3° Nadia Battocletti (Fiamme Azzurre) 15’55”; 6° Rebecca Lonedo (Atletica Vicentina) 16’25”.


Delicias (Mes)- 46° Carrera San Silvestre (10 km)

Uomini: 1° Robert Gitithu (Ken) 29’12”; 2° Samuel Mwangi (Ken) 29’17”; 3° Samuel Acosta 29’47”. Donne: 1° Risper Gisabwa (Ken) 34’05”.


Gippinger (Svi)- Corsa su strada 7.5 km

Uomini: 1° Adrian Lehmann 22’38”. Donne. 1° Petra Kurikova 25’09”.


Barcellona (Spa)- Cursa dels Nassos

Gli etiopi Ejegayehu Taye e Berihu Aregawi hanno stabilito i primati dei mondo sui 5 km su strada alla Cursa des Nassos di Barcellona in campo femminile e maschile fermando il cronometro rispettivamente in 14’18” e in 12’49”.

Taye ha preso un vantaggio notevole sulla svedese Meraf Bahta nelle fasi iniziali della gara e si è involata verso la vittoria, migliorando il precedente record mondiale di 25 secondi. Bahta si è classificata al secondo posto in 15’04”.

La ventunenne Taye aveva già realizzato il primato etiope sui 3000 metri in pista correndo in 8’19”52 in occasione del meeting della Diamond League di Parigi dello scorso 28 Agosto. A Barcellona ha disputato soltanto la seconda gara su strada della sua carriera.

Il ventenne Aregawi si è messo in luce la scorsa estate con il quarto posto sui 10000 metri alle Olimpiadi di Tokyo e la vittoria sui 5000 metri nella finale della Diamond League di Zurigo. Aregawi ha tolto due secondi al precedente primato mondiale detenuto dal fuoriclasse ugandese Joshua Cheptegei. Già lo scorso mese Taye era andato vicino all’impresa vincendo la 5 km di Lilla in 12’52”.


10 km Uomini: 1° Lahcen Ait Alibou 29’06”; 2° Xavier Garcia 29’21”; 3° Alejandro Pritchard 29’33”. Donne: 1° Marta Gallimay 32’29”. 5 km- Uomini: 1° Berihu Aregawi (Eti) 12’49”; 2° Peter Maru (Uga) 13’30”; 3° Mike Foppen (Ola) 13’37”. Donne: 1° Ejegayehu  Taye  (Eti)14’19”; 2° Meraf Bahta (Sve) 15’04”; 3° Carla Dominguez (j) 15’51”.


Forte dei Marmi (Lu)- Seconda tappa 4×42 km:

1° Giorgio Calcaterra (Calcaterra Sport) 3:07’55”. Donne: 1° Elena Di Vittorio (Cus Parma) 3:40’03”.


Madrid (Spa)- 21° San Silvestro Vallecana (10 km)- Uomini: 1° Mohamed Katir 27’45”; 2° Rodrigue Kwizera (Bur) 27’55”; 3° Nassim Hassaous 28’05”; 8° Yohannes Chiappinelli (Carabinieri) 28’29”.Donne: 1° Degitu Azimeraw (Eti) 30’26”; 2° Edinah Jebitok (Ken) 30’44”; 3° Lornah Salpeter (Isr) 31’14”.


Zurigo (Svi)- Maratona del Nuovo Anno

Uomini: 1° Philipp Arnold 2:39’02”. Donne. 1° Maja Mugli 3:24’15”.


Calderara di Reno (Bo)- Corsa di San Silvestro (7 km)

Uomini: 1° Elia Generali (Celtic Druid) 22’36”; 2° Saverio Messina (Uisp Montecatini) 23’08”; 3° Rudy Magagnoli (Atletica Corriferrara) 23’16”. Donne: 1° Giulia Vettor (Cus Parma) 25’42”; 2° Ioana Lucaci (Rom) 26’24”; 3° Laila Hero (Arcobaleno Savona) 28’28”.


Maebashi (Giap)- Ekiden New Year (100 km a staffetta maschile)

1° Team Honda 4:51’04”; 2° Subaru 4:52’09”; 3° Asahi 4:52’47”.


San Giovanni Valdarno (Ar)- 45° Capodanno di corsa (13.4 km)

Uomini: 1° Bedlu Valgimigli (Assi Fi) 41’49”; 2° Massimo Mei (Atletica Castello) 43’02”; 3° Emanuele Graziani (Unione Policiano) 43’39”. Donne: 1° Silvia Tamburi (Avis Perugia) 47’11”.


Chia (Colombia)- Corsa di San Silvestro (10 km)

Uomini: 1° Christian Vasconez (Ecu) 29’54”. Donne: 1° Angie Orjuela 35’16”.


Hannover (Ger)- San Silvestro (6 km)

Uomini: 1° Phillip Tabert 18’30”. Donne: 1° Jasmina Stahl 20’14”.
Colonia (Ger)- 45° Corsa di San Silvestro- Uomini: 1° Bjorn Juschka 31’48”. Donne: 1° Konstanze Klosterhalfen 31’10”.


Shizuoka (Giap)- Ekiden femminile del Monte Fuji (43.4 km a sette frazioniste):

1° Mejio University 2:22’52”; 2° Daito Bunka 2:25’22”; 3° Nittai University 2:25’59”.


Tokyo (Giap)- Prima giornata Hakone Ekiden (staffetta universitaria maschile 100 km a sette frazionisti):

1° Ayohama Gakuin 5:22’04”; 2° Teikyo University 5:24’03”; 3° Komazawa University 5:25’04”


Orvieto (Tr)- Cross tenuta delle velette

Cross corto-Uomini: 1° Stefano Bianconi (Pontelungo Bologna) 22’14” . Donne. 1° Manuela Piccini (Love run Athletic) 20’43”. Cross lungo-Uomini: 1° Marco Giannini (At Running) 26’23”.