Da Malonno alla Val Maira, quando la corsa si verticalizza

Di: Danilo Mazzone

La “Beach to Beacon” di Cape Elizabeth (Usa) è sempre stata una grande corsa. Sabato 4 agosto faceva un caldo umido terribile sulla costa atlantica del Maine, ma il neozelandese Jake Robertson è volato lo stesso, giungendo primo al traguardo in un notevole 27’37”, con più di un minuto di vantaggio nei confronti del keniano Stephen Sambu. Altra corsa dalla cifra tecnica indubbia è stato il Piz Tri Vertikal, dove l’azzurro Francesco Puppi si è dimostrato ancora una volta a suo agio su sentieri impervi; fra le donne prima un grande nome come l’austriaca Andrea Mayr.

Si “verticalizza” anche nella panoramica Val Maira: nomi nuovi della corsa in montagna come Henry Aimonod e Erica Ghelfi si aggiudicano i primi posti della corsa dei “Ciciu”, in parte un’avventura fra le eccellenze naturalistiche delle Alpi Cozie. E c’è spazio anche per un’ultramaratona, dove la passione è più forte dell’inclemenza del tempo (atmosferico e cronometrico): a Curinga (Catanzaro) Francesco Ciancio e Daniela Destefano totalizzano rispettivamente 81,085 e 64,775 chilometri nell’undicesima “Sei ore”.

CAPE ELIZABETH-(Usa, Maine) Beach to Beacon 10 km

Uomini: 1° Jake Robertson (Nuova Zelanda) 27’37”; 2° Stephen Sambu (Ken) 28’27”; 3° Ben True (Usa) 28’29”.

Donne: 1° Sandrafelis Tuei (Ken) 31’21”; 2° Ababel Yeshaneh (Eti) 31’26”; 3° Molly Huddle (Usa) 31’40”.

MALONNO (Bs). Piz Tri Vertikal

Uomini: 1° Francesco Puppi (Valle Brembana) 34’51”; 2° Hannes Perkman (Sportler) 35’15”; 3° Timothy Kirui (Ken) 35’45”.

Donne: 1° Andrea Mayr (Aut) 38’11”; 2° Valentina Belotti (Alta Valtellina) 42’49”; 3° Sarah Mc Cormack (Irl) 43’29”.

SOVERE (Bg)- Sovere Night Running (6 km)

Uomini: 1° Cesare Maestri (Valli Bergamasche) 18’30”; 2° Abdellatif Batel (Atletica Rodengo Saiano) 18’34”; 3° Hicham Kabir (Valle Brembana) 19’03”. Donne (5 km): 1° Mara Ghidini (Atletica Brescia) 16’32”; 2° Clara Faustini (F.O. Running Team) 16’54”; 3° Ilaria Bigoni (Alta Val Seriana) 17’01”.

RIGNANO FLAMINIO (Rm)- Notturna (9.2 km)

Uomini: 1° Alessandro Cartuccia (Airone Tolfa) 33’29”. Donne: 1° Alessandra Silvestrini (Podistica Eretum) 38’27”.

SANT’ANGELO IN VADO (Ps)- Notturna vadese

Uomini: 1° Cristian Marianelli (Tiferno) 32’47”. Donne: 1° Beatrice Boccalini (Gabbi) 36’43”.

VILLAR SAN COSTANZO (Cn)- Chilometro verticale del Ciciu

Uomini: 1° Henri Aymonod (Corrintime) 42’44”; 2° Mattia Scrimaglia (Sport Project) 43’04”; 3° Davide Preve (Roata Chiusani) 44’37”. Donne: 1° Erica Ghelfi (Vittorio Alfieri Asti) 47’09”.

BORGO HERMADA (Lt)- 24° Notturna (9 km)

Uomini: 1° Pasquale Rutigliano (Olimpia Eur) 28’27”; 2° Marco Ludovici (Runners Colleferro) 29’17”; 3° Diego Papoccia (Runners Colleferro) 29’38”. Donne: 1° Paola Di Tillo (Virtus) 35’42”.

CURINGA (Cz)- 11° Sei ore di Curinga

Uomini: 1° Francesco Ciancio (Crisal Soverato) 81,085 km. Donne: 1° Daniela Destefano (Castrovillari) 64,775 km.

SUBIACO (Rm)- 23° La Speata

Uomini: 1° Giorgio Bizzarri (Ss Lazio) 53’21”. Donne: 1° Pamela Gabrielli (Calcaterra Sport) 59’30”.

SERNE (Te)- Serne Tour (10 km)

Uomini: 1° Alessandro Bisogno (Passologico) 33’48”. Donne: 1° Marcella Mancini (Avis Marathon) 37’52”.

Articoli Correlati

L’Ecomaratona del Chianti
L’Ecomaratona del Chianti Classico festeggia un successo annunciato
Dalia Kaddari
Due medaglie italiane alle Olimpiadi giovanili di Buenos Aires
Yeman Crippa
Kiplimo batte Edris al Giro al Sas di Trento, Crippa è terzo
Salomon Running Milano: Emma Quaglia e Riccardo Borgialli tricolori di Trail Corto
Mo Farah vince per la quinta volta la Great North Run
Yohannes Chiappinelli
Chiappinelli ottimo terzo alla Continental Cup di Ostrava