fbpx

Amburgo – Eliud Kipchoge: 2:05’30” al debutto

Straordinario debutto in maratona dell’ex campione mondiale dei 5.000 me Eliud Kipchoge, che ha vinto la Haspa Hamburg marathon in 2:05’30”. Kipchoge, che emerse sulla scena a 18 anni con la vittoria ai Mondiali di Parigi 2003 sui 5.000 m davanti a Hicham El Guerrouj e a Kenenisa Bekele, ha preso il largo su un gruppetto di cinque atleti al 33° km e  ha migliorato di 28 secondi il record del percorso stabilito dall’etiope Shami Dawit.

Un gruppo di 15 uomini è passato ai 10 km in 29’51”, ai 15 km in 44”52” (al ritmo di 3’/km), ma successivamente il ritmo è calato e il passaggio ai 20 km è avvenuto in 59’57” (con una proiezione superiore alle 2:06’).

Sono quindi passati in tredici alla mezza maratona in 1:03’12”, 27 secondi più lentamente rispetto all’intermedio previsto dagli organizzatori.

Il gruppo si é ridotto a sei uomini dopo uno split di 14’45” tra il 25° e il 30° km. Kipchoge ha rotto gli indugi al 33° km e se ne è andato indisturbato prendendo un vantaggio di 14 secondi sull’etiope Limenih Getachew al 35° km (passaggio in 1:44’16”) e continuando poi a incrementare il suo vantaggio portandolo a 1’16” tra il 35° e il 40° km. Getachew ha migliorato il suo primato personale di quattro secondi con 2:07’35”, piazzandosi al secondo posto. Lawrence Kimaiyo ha rimontato dalla sesta posizione dal 35° al 40° km e ha acciuffato il terzo posto in 2:10’27”.

La lettone Diana Lobachevske ha conquistato il successo nella gara femminile in 2:29’17”.