fbpx

Zurigo 2014: 5000, Viola è ottava

17 Agosto, 2014

L’oro dei 5000 metri femminili agli Europei di Zurigo va al collo della Svezia che si è imposta con la mezzofondista di origini eritree Meraf Bahta che ha prevalso in 15’31”39 al termine di una gara tattica sull’olandese di origini etiopi Sifan Hassan che aveva battuto l’altra svedese Abeba Aregawi nella finale dei 1.500 metri. Grande soddisfazione in chiave azzurra per la giovane Giulia Viola che si è piazzata ottava con il suo record personale (15’38”76) dopo il settimo posto agli Europei Indoor di Goteborg 2013. 

Puntavo ad un piazzamento tra i primi otto e al primato personale. Sono contenta che siano arrivati tutti e due gli obiettivi. Dopo i primi giri lenti temevo che questo obiettivo potesse sfuggire. Man mano che passavano i giri mi sono caricata qunado ho superato avversarie più accreditate di me”, ha detto Giulia Viola al traguardo.

Migliore prestazione europea dell’anno negli 800 metri femminili dove si è imposta la bielorussa Mariya Arzamasova in 1’58”15 precedendo la figlia d’arte britannica Linsey Sharp che è salita ancora sul podio due anni dopo l’oro di Helisnki aggiudicandosi la medaglia d’argento in 1’58”50, nuovo record personale. Bronzo a sorpresa per la polacca Joanna Jozwik con il record personale di 1’59”63.