fbpx
Foto Giancarlo Colombo

Zona mista – Rio 2016: aspettando l'atletica

Pazienza e tempo. Tempo e pazienza. Il count down è iniziato. Ancora poco e la regina scenderà in campo, con i suoi gioielli, con le sue vesti, con il suo diadema. La grande bellezza potrà essere mostrata a tutti i suoi amanti, che nel mondo sono milioni.

L’atletica, la regina degli sport olimpici mostrerà tutti i suoi brillanti. Dai diamanti incastonati che vengono dalla Jamaica (Usain Bolt), agli assolati altipiani africani con una miriade sconfinata di grandi interpreti, fino ad arrivare sino alla vecchia Europa che potrà contare sui suoi sfavillanti personaggi del calibro di Renaud Lavillenie, Mo Farah, sino alla dea bianca dello sprint Dafne Schippers.

Questo in estrema sintesi quanto si potrebbe vedere nel corso delle notti in televisione sui Giochi Olimpici numero 31, almeno per quanto concerne la nostra disciplina.

L’ITALIA

Massimo Magnani CT della nostra nazionale, ha volato basso. Non poteva essere diversamente. Si punta e molto sulla marcia donne (Rigaudo, Giorgi e Palmisano). Ci si aspettano buone cose dalla maratona. Meucci ha una caratura internazionale notevole, poi le donne, le mammine Valeria Straneo, Catherine Bertone e Anna Incerti faranno il loro dovere, così come ci si aspetta qualcosa d’interessante (finale) da parte di Libania Grenot e della staffetta 4 x400 donne, ed anche sul capitano della nazionale Fabrizio Donato, quinta Olimpiade per lui eguaglia Mennea, Pamich e De Benedictis.

Mi raccomando restate svegli, di notte le gare assumono un altro fascino, e poi marcia e maratona si disputano nel primo pomeriggio.

AVVISO AI NAVIGANTI A partire da venerdì 12 agosto Zona Mista diverrà quotidiana. “Speciale Olimpiadi”.

Articoli Correlati

weekend atletica
Atletica: Iapichino subito al top, Davide Re in crescita
Barontini
Il ritorno dell’atletica in pista, tra Tamberi-show e risultati super in prove non olimpiche
Gianmarco Tamberi
L’atletica italiana riparte con i primi test agonistici di Formia e Brusaporto
Francesca Tommasi scende sotto la migliore prestazione italiana under 23 sui 5000 metri
Jakob Ingebrigtsen
Jakob Ingebrigtsen batte il record europeo dei 2000 metri agli Impossible Games di Oslo
Ingebrigtsen
Sfida inedita tra Team Ingebrigtsen e Team Cheruiyot a Oslo