Zona mista – elucubrazioni atletiche

Zona mista – elucubrazioni atletiche

11 Agosto, 2014

Elucubrazioni atletiche sull’Eurocity n. 314 dell’11 agosto che, partito da Milano Centrale alle 10.25, ha il compito di portarmi a Zurigo per gli Europei che iniziano domani. Più che elucubrazioni, sogni di una giornata di mezza estate, mentre il treno va… Sui siti internet che si occupano di atletica si è cominciato a sbilanciarsi sui  protagonisti e ne spuntano sempre di più, a scapito magari dei quotidiani. Ci provo pure io.

Parto dalle ragazze, dalla seconda metà del cielo, e mi lancio immediatamente in una previsione: Dafne Schepers sarà la reginetta della rassegna continentale. Scoperta quasi per caso sugli spalti dello stadio Olimpico di Helsinki, con al fianco quell’enciclopedia atletica che risponde al nome di Giorgio Cimbrico, Dafne più che altro balzò agli onori delle nostre cronache in primis per la sua avvenenza prorompente. Poi lentamente, io e Giorgio, cominciammo a seguirla atleticamente parlando anche sotto il mero profilo dei risultati che le dettero subito ragione. L’olandesina non porta gli zoccoli, ma ali ai piedi, è figlia del Mondiale junior del 2010, lei che è una delle specialiste delle prove multiple a Zurigo si esprimerà sui 100, 200 e 4×100. Come finirà è difficile saperlo, ma sono pronto a giocarmi almeno un centinaio di franchi svizzeri che i suoi successi saranno paragonati a quelli della connazionale Fanny Blankers-Koen che s’impose nei 100, 200 e 80 hs agli Europei di Berna del 1950.

Il sogno continua. Da inguaribile appassionato di mezzofondo prolungato, credo e spero che il minuto Mo Farah faccia sfracelli non solo come abbonato alla vittoria, (ci scommetterei almeno 1000 franchi svizzeri), così spero che Mo ci regali anche un crono di valore, perchè ho la vaga sensazione che nel mezzofondo vedremo tempi assai poco significativi in un contesto mondiale. Dai Mo, piazza un 50” almeno nell’ultimo giro, facci saltare sulla sedia, inebriaci con  il tuo sorriso dopo aver stampato un meno 27 sui 10.000 m o un meno 13 sui 5.000 m. Sognare non è proibito.
Mentre l’Eurocity continua il suo viaggio, il sogno si è fatto ancora più bello: ho visto Lavillenie saltare in maglia azzurra. Sì, quella con la nuova scritta della sponsorizzazione assicurativa. Ho visto Bondarenko elevarsi sino all’infinito con la stessa canotta di Lavillenie…. Ho visto Martinot – Lagarde ingoiarsi gli ostacoli come caramelle con la scritta UnipolSaiassicurazioni…Un incubo? Un sogno? Sì perchè, sono arrivato e al Letzigrund la musica sarà diversa, spero solo di sentire suonare almeno una volta l’Inno di Mameli. Questo non è un sogno, ma una pretesa.

Articoli correlati

Ecco gli azzurri per Roma 2024

30 Maggio, 2024

Il DT Antonio La Torre ha diramato la lista degli atleti azzurri per Roma 2024, 116 in gara. È la squadra più numerosa di sempre per i Campionati Europei. Saranno 116 gli azzurri (63 uomini e 53 donne) presenti ai Campionati Europei di atletica leggera che si aprono venerdì 7 giugno a Roma. Un numero complessivo mai così alto per […]

Filippo Tortu, un bronzo amaro

19 Agosto, 2022

La doppietta argento-bronzo di Ahmed Abdelwahed e Osama Zoghlami nei 3.000 a siepi e l’ulteriore bronzo di Filippo Tortu nei 200 metri raddrizzano una giornata cominciata malissimo, con la staffetta 4×100 che prima subisce il forfait di Jacobs, poi conquista l’accesso alla finale e infine lo perde, a seguito di un ricorso. Una giornata bizzarra […]

Gimbo show: è medaglia d’oro

18 Agosto, 2022

Gianmarco Tamberi domina il salto in alto sia tecnicamente sia dal punto di vista della personalità. Ora le medaglio d’oro azzurre sono due, le stesse di Tokyo 2020 (Jacobs e Tamberi). Nel taccuino anche la prova straordinaria del giovane Pietro Arese nei 1.500 m (quarto), il quinto posto di Larissa Iapichino nel lungo e il […]

Roma 2024: dal 7 al 12 giugno i prossimi Europei

18 Agosto, 2022

Ufficializzate oggi a Monaco le date di Roma 2024, la prossima edizione dei Campionati europei di atletica, a ridosso dei Giochi olimpici di Parigi.  Casa Italia Collection, a Monaco, è in questi giorni il quartier generale dei diversi campionati continentali che si stanno svolgendo a Monaco di Baviera. È lì che in questo giovedì 18 […]