fbpx

Zegama-Aizkorri: XV edizione con starting list stellare

Epica, magia, storia. Semplicemente Zegama: 1.500 abitanti tra Vitoria e Pamplona, una corsa che è più di una corsa.

Zegama es Zegama” come dice Kilian Jornet dopo una delle sue sette vittorie. Non sono solo 42 km, o 2.700m di naso all’insù: è passione per la montagna, è il calore del nord, è festa sportiva con 500 atleti e 450 volontari, è pubblico su tutto il percorso. Così Zegama vive da 15 anni il suo appuntamento annuale, seconda tappa della Skyrunner World Series, dalla vittoria di Mario Poletti a quella di Emanuela Brizio (record della prova), dalle sette di Kilian al trionfo di Tadei Pivk l’anno scorso.

Domenica proprio Kilian Jornet (correrà solo due gare nel 2016) e Tadei Pivk saranno tra gli aspiranti alla vittoria insieme a Luis Alberto Hernando (fresco vincitore della Transvulcania) e l’astro nascente Remi Bonnet, ma non solo. Zaid Ait Malek, Tom Owens, Micha Steiner, Saúl Antonio Padua, Remigio Huaman, Manuel Merillas e i baschi di casa Jokin Lizeaga, Aritz Egea e Zigor Iturrieta completano il parterre de roi maschile.

In campo femminile, i forfait di Emilie Forsberg, Laura Orgué ed Elisa Desco lasciano spazio all’idolo di casa Oihana Kortazar, Azara Garcia ( vincitrice 2015), Maite Maiora e la statunitense Megan Kimmel come candidate alla “txapela” (berretto tipico basco consegnato al vincitore).

Tra gli amatori, la maratona è cominciata già a febbraio: preiscrizioni con 7.400 richieste e sorteggio per 400 fortunati. Oggi apre il programma il kilometro verticale con 5,2 km e 1.200 m di dislivello positivo, mentre domenica ci sarà anche un trail junior di 10 km (500m D+).

Articoli Correlati

Mizuno: alla Orobie Ultra Trail la presentazione della nuova collezione di calzature da trail running
Il ritorno della Nike Air Zoom Pegasus Trail
pendenza
Prudenza in pendenza
L’Ecomaratona del Chianti
L’Ecomaratona del Chianti Classico festeggia un successo annunciato
Salomon Running Milano: Emma Quaglia e Riccardo Borgialli tricolori di Trail Corto
Passerella di Thévenard, terzo sigillo all’UTMB