fbpx
gelato come sostituto del pasto Foto 123RF

Vero o falso. Gelato: meglio crema o frutta?

Sotto l’ombrellone volano informazioni che finiscono per diventare regole di nutrizione e igiene.
Cosa c’è di vero? Scopriamolo insieme giorno dopo giorno.

Meglio prendere il gelato alla frutta o allo yogurt, rispetto a quelli alle creme

Falso

Calorie medie per 100 g:
– Gelato confezionato in vaschetta: oscillano intorno alle 200 kcal. Al cacao 173 kcal, alla nocciola 183 kcal, al fior di latte 218 kcal (parzialmente a carico di latte, cioccolata, nocciole, eccetera).
– Cornetto di panna con scaglie di cioccolato e noccioline: 326 kcal (per 100 g). Per intenderci, il classico da passeggio, taglia 75 g, fornisce circa 250 kcal.

E quelli alla frutta?
– Ghiacciolo all’arancio: 137 kcal.
– Sorbetto limone: 135 kcal, 0 grassi, 0 fibre, quasi 0 proteine, praticamente tutto l’apporto calorico è dato da zuccheri solubili.
– Gelato allo yogurt con frutti di bosco: 193 kcal.
E per completare il quadro, ecco come i poveri frutti di bosco vengono trattati: solo 6 g di lamponi o mirtilli (nel migliore dei casi) su 100 g. Così, infatti, è riportato nella tabella fornita dal produttore: yogurt (57%), latte scremato reidratato, zucchero, olio di cocco, lamponi (6%), sciroppo di glucosio-fruttosio, lattosio e proteine del latte, sciroppo di glucosio, mirtilli (0,5%), latte scremato in polvere o concentrato, emulsionanti (mono e digliceridi degli acidi grassi), addensanti (farina di semi di carrube, pectine), correttori di acidità (acido citrico), aromi. Senza glutine.

 

LEGGI ANCHE: Vero o falso. Cioccolato, meglio al latte o fondente?

 

Articoli Correlati

Riduzione del sale e benessere
Salute: impariamo a ridurre il consumo di sale
La dispensa dello sportivo: tutto ciò che non deve mancare
A lezione di spesa: impariamo a scegliere le proteine
A lezione di spesa: cibi a basso contenuto di sale
Lezioni di spesa: il reparto bevande
Latte e derivati, la lezione di spesa