fbpx

Valtellina Wine Trail 2019: un successo che supera le aspettative

Non si sono fatti scoraggiare dalle avverse condizioni meteo che fino a venerdì avevano minacciato di rovinare la festa – salvo poi, al momento giusto, trasformarsi in una bellissima giornata di sole autunnale – i 2500 trailer provenienti da oltre 30 nazioni che hanno dato vita all’ennesima edizione record del Valtellina Wine Trail. E hanno fatto molto bene, perché la gara ideata dal campione di corsa in montagna Marco Degasperi non ha deluso le aspettative, regalando una giornata densa di emozioni con i suoi percorsi che in buona parte si snodano lungo i terrazzamenti e i muretti a secco dichiarati Patrimonio Immateriale Unesco, e con i suggestivi passaggi all’interno delle cantine dove si producono i migliori vini della Valtellina.

MARATONA, LA PRIMA DI GUSTAVO, LA TERZA PER ELISA

Nella prova regina di 42,2 km con 1731 mt D+ partita da Tirano, buona affermazione in campo maschile del 23enne colombiano di Bogotà Gustavo Buitrago, che ha tagliato il traguardo di piazza Garibaldi in 3h19’06”, infliggendo oltre 8’ a Luca Manfredi (3h27’34”), con Moreno Sala terzo in 3h35’40”.

In rosa, come ampiamente prevedibile, prima piazza per la campionessa di casa Elisa Desco, a conclusione di un’ottima stagione. Dietro di lei gruppo delle migliori completato da Sarah Palfrader (4h13’30”), Lucia Moraschinelli (4h21’51”), Claudia Chmielowska e Cinzia Besseghini.

HALF TRAIL, BIANCHI E COMPAGNONI: TUTTO COME DA PRONOSTICO

Arrivi con tempi ravvicinati nella Half Trail di 21 km (914 mt. D) che prendeva il via da Chiuro, con la cinquina vincente maschile composta da Filippo Bianchi, vincitore in 1h31’19”, che ha preceduto di pochissimo Cristian Minoggio, fresco campione europeo di skyrunning secondo in 1h31’40”, Lorenzo Beltrami (1h32’06”), Alessandro Gelmi e Francesco Leoni. Tra le donne, bissando il successo dello scorso anno, mette tutte in fila l’atleta di casa Elisa Compagnoni in 1h46’10, seguita da Elisa Pallini (1h51’52”) e Maria Dimitra Theocharis (1h55’20”).

SASSELLA TRAIL DA RECORD

Inserita nel programma nel 2016, il Sassella Trail di 12,4 km e 551 mt. D+, la più breve fra le prove del Valtellina Wine Trail, si conferma gara in crescita, capace di richiamare oltre 700 runner, attratti dalla distanza più abbordabile e dalla possibilità di correre anche per i non agonisti. La gara – il cui percorso valorizza in modo unico la zona del Sassella, tra i fiori all’occhiello della produzione vinicola valtellinese – ha visto il podio maschile conquistato ex-aequo da Luca Del Pero e dal capitano della nazionale di corsa in montagna Bernard Dematteis, giunti primi, mano nella mano, in 56’47”, seguiti da Mirko Bertolini in 56:59. Al femminile, si è imposta Alessandra Arcuri in 1h10’09 che ha preceduto Sara De Lorenzi (1h17’09”) e Giulia Giordano, terza in 1h17’56”.

VALTELLINA, ECCELLENZA OLTRE IL TRAIL

Come di consueto, dopo la gara per runner e accompagnatori è scattata la festa che ha avuto come colorato epicentro Piazza Garibaldi, con tanta musica e un party a base di pizzoccheri e altre prelibatezze valtellinesi, a conferma del connubio vincente tra il Valtellina Wine Trail e le eccellenze enogastronomiche di un territorio quanto mai ricco.

Articoli Correlati

Elio Pancera
Europei di cross: quella strana assenza di Lalli tra le file degli azzurri