fbpx

Valeria Straneo: Rio, aspettami!

E’ fatta. Si va Rio. Questo il significato della gara di Valeria Straneo, prima quest’oggi, sotto la pioggia a Wurzburg, città tedesca a metà strada tra Norimberga e Francoforte. Era l’ultima opzione per la mammina di Alessandria per tentare di staccare il biglietto per il volo Milano-Rio de Janeiro.

Valeria doveva scendere sotto 2:45’, ma l’azzurra ha fatto ancora meglio 2:39’50″, vincendo. Il che non guasta affatto.

Valeria ha cercato di non premere più di tanto sull’acceleratore, nel finale certa del risultato cronometrico e ha, come si suol dire, tirato i remi in barca. Questi i passaggi della gara: 37’14 (10km), 1:19’19″ (mezza maratona), 1:52’53” (30 km), 2:31’19” (40 km).

In gara Valeria è stata seguita dal marito Manlio e del fisioterapista Odorizzi. La vice campionessa del mondo 2014 ritornava alla gare in maratona dopo New York 2014. Ora l’aspetta la preparazione vera e propria in vista dei Giochi, dove si dovrà correre a ritmi assai più veloci.

Intanto cominciamo col dire che Valeria è tornata. Una carta in più per il Brasile.

Articoli Correlati

Catherine Bertone durante una gara
Non ci sono pediatri: per Catherine Bertone sfuma anche l’ultima possibilità
Catherine Bertone durante una gara
Catherine Bertone ai Mondiali di Doha: c’è ancora una speranza
UYN è il nuovo co-sponsor della Generali München Marathon
Catherine Bertone
Niente Mondiali di Doha per Catherine Bertone
Maratona di Ravenna 2019: presentata ufficialmente la nuova t-shirt Joma
Venicemarathon
Venicemarathon lancia “My First Marathon”, per correre una maratona in soli 5 mesi