fbpx
Jemma Reekie

Trieste: Reekie batte Muir nella sfida sugli 800 m, personal best per Vandi

Jemma Reekie (Foto: Colombo)
Di: Diego Sampaolo
Al Meeting di Trieste Jemma Reekie vince in volata lo scontro diretto sugli 800 metri femminili. La marchigiana Eleonora Vandi migliora il personale stagionale con 2’02”59. Marcell Jacobs vola sui 100 m.

Jemma Reekie ha vinto l’atteso scontro diretto tutto scozzese sugli 800 metri femminili con l’amica e compagna di allenamenti Laura Muir nella prova di maggior tasso tecnico del Triveneto meeting di Trieste sulla pista dello Stadio Pino Grezar.

Reekie si è imposta in volata per due centesimi di secondo stabilendo il primato personale outdoor con 1’59”52, anche se lo scorso inverno ha corso molto più velocemente a livello indoor con 1’57”91 a Glasgow. Muir è andata vicina al personale sul doppio giro di pista con 1’59”54.

Altre due atlete sono scese sotto i 2 minuti: la norvegese Hedda Hynne (1’59”94) e la svizzera Selina Buchel (1’59”97). La marchigiana Eleonora Vandi ha migliorato il personale stagionale con 2’02”59. Serena Troiani ha vinto la seconda serie migliorando il personale di oltre 1 secondo con 2’04”27. 

Il meeting di Trieste disputato sulla pista dello Stadio Pino Grezar ha portato molta fortuna anche ai colori italiani. Marcell Jacobs ha vinto i 100 metri in 10”10 limando di un centesimo di secondo la migliore prestazione europea dell’anno detenuta dallo svizzero Silvan Wicki. Jacobs ha preceduto il ghanese Sean Safo Antwi (10”25) e l’olandese Joris Van Gool (10”29). 

Luminosa Bogliolo ha migliorato il personale stagionale sui 100 ostacoli vincendo i 100 ostacoli davanti a Elisa Maria Di Lazzaro, che ha miglioarato il record italiano under 23 di Carla Tuzzi con 13”06. 

Il britannico Andy Pozzi ha vinto i 110 ostacoli in 13”36 avvicinando di sei centesimi la sua migliore prestazione mondiale dell’anno realizzata a Savona. Paolo Dal Molin ha stabilito la migliore prestazione italiana dell’anno con 13”65 precedendo Lorenzo Perini (13”73) e Hassane Fofana (13”74). 

Edoardo Scotti ha vinto i 400 metri maschili in 45”85 sfiorando il record personale di un centesimo di secondo. Il campione europeo under 20 ha preceduto di tre centesimi di secondo lo sloveno Luka Janezic. Raphaela Lukudo si classificata seconda sui 400 metri femminili in 53”22 alle spalle della slovena Anita Horvat (52”98). 

Leonardo Fabbri ha dominato il getto del peso con 20.68m conquistando la quarta vittoria di questa stagione estiva dopo Vicenza, Savona e Castiglione della Pescaia.  

La primatista italiana della staffetta 4×100 Anna Bongiorni ha vinto la finale dei 100 metri in 11”44 davanti alla campionessa tedesca Tatjana Pinto (11”59). Irene Siragusa si è classificata terza in 11”72 dopo aver corso molto più velocemente in batteria in 11”39. 

Tobia Bocchi ha stabilito la quarta migliore prestazione europea dell’anno nel salto triplo con 16.62m. La gara del triplo è stata vinta dallo spagnolo Pablo Torrijos con 16.86m. Nel salto in lungo Filippo Randazzo ha bissato la vittoria di Savona aggiudicandosi la prova di Trieste con 7.95m. Elena Vallortigara ha vinto il salto in alto femminile con 1.85m per un numero minore di errori rispetto a Desirée Rossit. Il campione olimpico Thiago Braz Da Silva si è aggiudicato la sfida del salto con l’asta maschile con il compagno di allenamenti Ernest Obiena con 5.50m. 

Articoli Correlati

Nadia Battocletti
Modena: Palmisano migliora il primato italiano sui 10 km di marcia, Battocletti doppio titolo italiano assoluto e U23 sui 5000
Sifan Hassan cancella il primato europeo dei 10.000 metri di Paula Radcliffe
Primati del mondo di Cheptegei e Gidey nella notte dei record di Valencia
Pista atletica
I migliori risultati dei Campionati Italiani cadetti di Forlì
Hellen Obiri cross di Elgoibar
Vittorie di Obiri, Cheruiyot e Chepkoech al meeting di Nairobi
Valeria Straneo
Straneo e Zoghlami campioni italiani dei 10000 metri