fbpx

Trail running: dai sentieri al cinema

Non è un paese per vecchi è il titolo di un grande romanzo di Cormac McCarthy. Affermazione che non sembra valere per l’Italia del trail running, almeno per quel che riguarda la produzione cinematografica dedicata a questo sport. I due film più famosi prodotti nel nostro paese sono infatti dedicati ai due “grandi vecchi” della specialità, Marco Olmo e Roberto Ghidoni.

Gli italiani

I registi Paolo Casalis e Stefano Scarafia hanno dedicato a Olmo il film Il corridore, che racconta la stagione sportiva 2008 del campione di Robilante, oltre a ripercorrerne le vittorie fondamentali della sua carriera. Il dvd del film può essere acquistato sul sito dei registi www.unpassodopolaltro.it al prezzo di 15 euro, oppure visto in streaming a 4,99 euro.

Running Wolf, “lupo che corre”, è invece il titolo del film che Marco Preti ha girato nel 2004 su Roberto Ghidoni e le sue vittorie alla Iditarod. Lo stesso Preti, l’anno successivo, ha voluto girare un altro documentario, Tracce. Entrambi risultano però pressoché introvabili, anche se in rete è possibile rintracciarne qualche spezzone.

A un altro uomo che ha fatto la storia della Iditarod Tral Invitational, Marco Berni, è dedicato un film dal titolo Verso Nord, che può essere acquistato sul sito www.marcoberni.com.

Il mito Western States

Chi conosce l’inglese non può perdersi Unbreakable, probabilmente il film più bello mai dedicato al trail running, che racconta l’edizione epica del 2010 della Western States, dove si scontrarono i quattro ultratrailer più forti del momento: Kilian Jornet, Tony Krupicka, Geoff Roes e Hal Koerner. Il regista J.B. Benna, ha messo a frutto non solo le sue capacità cinematografiche, ma anche la sua passione per il trail running (lui stesso è finisher della Western States): alcune sequenze girate inseguendo sui sentieri il quartetto di atleti sono davvero incedibili. Il film può essere acquistato sul sito www.ws100film.com.

La Western States da sempre è un soggetto cinematografico ideale: non è un caso che alla gara siano stati dedicati anche i film A Race for the Soul, che ripercorre l’edizione 2001 con campioni del calibro di Scott Jurek e Ann Trason e Running Madness del 2002, che può essere visto gratuitamente online all’indirizzo www.cultureunplugged.com.

Aspettando Born To Run

Non poteva poi mancare un film dedicato alla Barkley Marathons, la gara più dura al mondo, solamente dieci finisher in venticinque anni di storia: The Race That Eats Its Young può essere visto online su Amazon Instant video al prezzo di 4.99 euro. Infine, in attesa che esca il film ispirato al libro Born to Run di Christopher McDougall (il cui protagonista dovrebbe essere l’attore premio Oscar Matthew McConaughey), coloro che sono rimasti affascinati dai Tarahumara possono gustarsi il documentario Run Free-The true story of Caballo Blanco incentrato sulla vita di Micah True, il cavallo bianco appunto. Può essere acquistato sul sito www.runfreemovie.com o visto online su iTunes o Amazon.