fbpx

Tortu batte Jacobs nella super sfida di Ferragosto a La Chaux de Fonds

Foto Giancarlo Colombo
Di: Diego Sampaolo

Filippo Tortu ha vinto la doppia sfida sui 100 metri di Ferragosto con Marcell Jacobs al meeting de la Tchaux a La Chaux de Fonds nella Svizzera francese. Tortu, finalista degli ultimi Mondiali di Doha e primatista italiano, si è aggiudicato la batteria in 10”16 con vento contrario di -0.4 m/s per due centesimi di secondo su Jacobs e per sei centesimi il ghanese Sean Safo Antwi. Tortu si è ripetuto vincendo anche la finale in 10”18 precedendo l’olandese Joris Van Gool (10”20) e il ghanese Sean Safo Antwi (10”21) e Marcell Jacobs (10”21).

“Sicuramente le aspettative erano altre, ma credo che anche in questa occasione siano arrivati dei segnali positivi. Il 100 metri perfetto è in costruzione e credo che arriverà all’inizio di Settembre. Il fatto di aver battuto in questa occasione atleti che sono andati già forte è un fatto che mi soddisfa”, ha affermato Tortu.

“Abbiamo osato un po’ troppo. Poco prima della finale le gambe erano molto dure, mi chiedevo come avrei fatto a correre. Do appuntamento a Filippo nelle prossime uscite”, ha dichiarato Jacobs.

L’italo-inglese Antonio Infantino si è aggiudicato la seconda serie in 10”45 con vento contrario di -1.3 m/s davanti a Roberto Rigali (10”46) e ad Andrea Federici (10”54). Infantino aveva corso più velocemente in batteria in 10”41.

Vladimir Aceti ha demolito il record personale sui 400 metri con un ottimo 45”65, secondo miglior crono italiano dell’anno alle spalle di Davide Re (vincitore a Savona in 45”31). L’olandese Jochem Dobber si è classificato secondo in 45”68. Aceti ha fatto meglio di 19 centesimi di secondo rispetto al precedente personale realizzato a Savona con 45”84. Il campione europeo under 20 di Grosseto 2017 ha superato Roberto Ribaud di quattro centesimi di secondo nelle liste italiane all-time ed è ora a 16 centesimi di secondo dal decimo posto di questa graduatoria occupato da Marcello Fiasconaro con 45”49.

Mario Lambrughi ha corso i 400 ostacoli in 50”19 nella quarta gara della stagione poche settimane dopo aver stabilito il suo miglior tempo dell’anno con 49”83 ad Alba. La vittoria è andata al francese Wilfried Happio in 49”11.

Zaynab Dosso ha migliorato il record personale nella finale dei 100 metri femminili con 11”43 dopo aver corso la batteria in 11”44. La tedesca Tatiana Pinto ha vinto la finale in 11”26 davanti alla francese Carolle Zahi (11”41). Chiara Melon ha corso in 11”65 nella batteria e in 11”66 nella finale.

La campionessa europea Lea Sprunger ha esordito in questa stagione sui 400 ostacoli correndo in 55”64 ma è stata battuta per due centesimi di secondo dalla norvegese Lina Kloster. Eleonora Marchiando (allieva del grande Eddy Ottoz) ha corso i 400 ostacoli femminili in 57”52.

Articoli Correlati

Miglior tempo europeo dell’anno di Filippo Tortu a Bellinzona
Jacobs vola in 10″03: “E adesso voglio il record italiano”
Tortu corre in 10”15 controvento a Ostrava
Filippo Tortu
Tortu nella storia: 9”99 nuovo record italiano
Filippo Tortu
Golden Gala: Filippo Tortu, altro boato. Terzo in 10″04
Filippo Tortu
Strepitoso Filippo Tortu: a soli 2 centesimi dal record di Mennea