fbpx
Brigid Kosgei

Super sfida tra Kosgei e Yeshaneh alla mezza di New Dehli

Giancarlo Colombo
Di: Diego Sampaolo

Le primatiste del mondo Brigid Kosgei e Ababel Yeshaneh saranno le stelle principali della sedicesima edizione della Airtel Dehli Half Marathon di New Dehli in programma il prossimo 29 novembre.

Kosgei ha realizzato il primato mondiale della maratona a Chicago nell’ottobre 2019 con il formidabile tempo di 2h14’04”, precedendo proprio Yeshaneh, che a sua volta siglò il personale di 2h20’51″.
Nell’ultima gara disputata Kosgei ha vinto la Maratona di Londra in 2h18’58”.

“Dopo Londra mi sono presa dieci giorni di pausa, ma mi sono allenata bene per sei settimane. Ho un buon primato nella maratona ma non voglio fare previsioni perché le avversarie sono molto quotate” ha dichiarato Kosgei.

Yeshaneh si prese la rivincita pochi mesi dopo alla mezza maratona di Ras Al Khaimah stabilendo il primato del mondo con 1h04’31. In quell’occasione Kosgei fu seconda, in 1h04’49”.

“Sono venuta qui per dimostrare quanto valgo dopo il quinto posto ai Mondiali di mezza maratona, dove sono caduta a tre chilometri dalla fine” le parole di Yeshaneh.

Gli organizzatori hanno annunciato la presenza dell’etiope Tsehay Gemechu, che inseguirà il terzo successo consecutivo a New Dehli. Gemechu ha realizzato il primato della manifestazione di 50″ con 1h06’00”. L’altra protagonista in gara è la campionessa mondiale di mezza maratona di Valencia 2018, Netsanet Gudeta.

Nella gara maschile 13 atleti vantano personali al di sotto dei 60 minuti. Il favorito è Andamlak Belihu, vincitore delle ultime due edizioni nel 2018 e nel 2019 e quinto ai Mondiali di mezza maratona di Gdynia. Belihu punta a vincere questa manifestazione per la terza volta in carriera e a una prestazione cronometrica al di sotto dei 59′.

“Mi sono allenato molto bene. Sono deluso del quinto posto ai Mondiali di mezza maratona. Mi sento in forma e sono motivato a correre bene a New Dehli. L’anno scorso ho sfiorato il record del percorso di Guye Adola”, ha affermato Belihu durante la conferenza stampa della vigilia.

Il connazionale Guye Adola detiene il primato del percorso con 59’06” ma Belihu è andato vicino correndo in 59’18” nel 2018 e in 59’10” nel 2019. Adola torna a gareggiare a New Dehli per la prima volta dopo sei anni quando stabilì il suo primato.

Da segnalare il debutto sulla mezza maratona di Muktar Edris, campione del mondo sui 5.000 metri a Londra 2017 e a Doha 2019. Sempre dall’Etiopia arriva Amdework Walelegn, secondo a New Dehli l’anno scorso e terzo ai Mondiali di mezza maratona di Gdynia 2020.

L’atleta accreditato del miglior tempo tra gli iscritti è il portacolori del Barhein, Abraham Cheroben, che stabilì il primato asiatico con 58’40” a Copenaghen e ha vinto la medaglia d’argento ai Mondiali di mezza maratona 2018.