fbpx

Super atletica a Losanna con Van Niekerk e Nyonsaba

Van Niekerk (Foto: Giancarlo Colombo)
Di: Diego Sampaolo

 

Super notte di atletica a Losanna per l’ottava tappa della IAAF Diamond League allo Stade Olympique della Pontaise che ha fatto registrare il 43”62 di Wayde Van Niekerk sui 400 metri e il 2.06m di Mariya Lasitskene nel salto in alto.

Il mezzofondo di Losanna è stato illuminato da un grande 800 metri femminile dove Francine Nyonsaba ha fatto registrare la seconda migliore prestazione mondiale dell’anno con 1’56”83 precedendo la statunitense Charlene Lipsey (1’57”38) e Eunice Sum (1’57”78), Sifan Hassan (1’58”13) e Laura Muir (record personale di 1’58”69) e la svedese Lovisa Lindh (1’58”77 record nazionale).

Il vice campione mondiale indoor 2014 Aman Wote ha conquistato il successo nei 1500 metri in 3’32”20 precedendo Charles Simotwo, miglioratosi di tre secondi con 3’32”59 e Silas Kiplagat (3’32”96).

Genzebe Dibaba ha realizzato la terza migliore prestazione della sua carriera sul miglio con 4’16”05 nella sua gara in solitario contro il record mondiale detenuto dal 1996 da Svetlana Masterkova. Brava Margherita Magnani, che si è piazzata quinta in 4’27”51 stabilendo la terza migliore prestazione italiana all-time.

Muktrar Edris ha stabilito il miglior crono mondiale dell’anno e il record del meeting sui 5000 metri con 12’55”23 trascinando sotto i 13 minuti il giovane connazionale Selemon Barega (12’55”58) e l’ugandese Josha Cheptegei (12’59”83). Yeman Crippa si è ritirato dopo essere passato in dodicesima posizione a due giri dalla fine.

La notte di Athletissima verrà ricordata per l’impresa di Wayde Van Niekerk, che correndo in 43”62 ha migliorato di 4 centesimi di secondo il record del meeting di Michael Johnson che resisteva dal 1996. Il sudafricano ha stabilito anche la migliore prestazione mondiale dell’anno e il record della Diamond League. Eccellenti prestazioni anche per Baboloki Thebe, secondo con il personale di 44”02 e l’altro botswano Isaac Makwala, terzo in 44”08.

Brave le azzurre della staffetta 4×100 Gloria Hooper, Irene Siragusa, Anna Bongiorni e Audrey Alloh, che hanno mancato il record italiano di 17 centesimi con 43”21 ottenendo il quarto posto nella gara vinta dalla Svizzera con il record nazionale con un eccellente 42”53.

Il meeting della Pontaise ha fatto registrare altri risultati di grande livello come il successo in 9”96 di Justin Gatlin sui 100 metri maschili con Youssef Meité secondo in 9”98 e Akani Simbine terzo in 9”99. Dafne Schippers ha dovuto faticare per battere l’ivoriana Marie Josée Ta Lou per sei centesimi di secondo in 22”10.

Articoli Correlati

Konstanze Klosterhalfen
Klosterhalfen batte il record europeo dei 5000 metri indoor a Boston
Tortu campione italiano dei 60 metri, Barontini e Sabbatini brillano nel mezzofondo
Napoli City Half Marathon
Napoli, Cheptoo realizza il secondo miglior tempo di sempre su suolo italiano alla mezza maratona
Iliass Aouani
Aouani eguaglia il record italiano del miglio di Del Buono
Francia: Corrida di Houilles
Chumo vince la mezza maratona di Barcellona
Joshua Cheptegei primato mondiale nei 5 km
Cheptegei batte il record del mondo dei 5 km su strada alla Monaco Run