fbpx

La marcia del sole, solstizio a Pratomagno

17 Giugno, 2015

Salire in cima a una montagna sull’appennino toscano, dopo tre giorni di cammino da Firenze o due da Arezzo: trascorrere, tutti insieme intorno a un falò con tanta musica, la notte più corta dell’anno in attesa che spuntino i primi raggi e cominci il giorno più lungo: il 21 giugno. L’artefice è Folco Terzani che il nostro Andrea Schiavon ha incontrato: su Correre di giugno il racconto su come è nata l’idea.

La Woodstock del cammino è un’idea rivoluzionaria nella sua semplicità. Ritrovarsi viandanti, per tre giorni, dando appuntamento al sole. Detta così sembrerebbe una cosa per fricchettoni, vecchia di mezzo secolo, ma l’iniziativa di Folco Terzani è ben calata nel presente e, un passo alla volta, porta lontano chi ha la testa (e le gambe) per seguirlo.

Il progetto è di salire in cima a una montagna sull’appennino toscano, ad aspettare il solstizio d’estate, il 21 giugno: trascorrere, tutti insieme intorno a un falò, la notte più corta dell’anno in attesa che spuntino i primi raggi e cominci il giorno più lungo.

«L’idea è di mettersi alle spalle il caos e i rumori della città e, progressivamente, immergersi nella natura – spiega Terzani – Con questo solstizio vogliamo proporre qualcosa di più accessibile, che non richieda tanti giorni ma che, al tempo stesso, sia abbastanza lunga da permettere di allontanarsi dalle città e da tutto ciò che rappresentano. Un cammino laico, seguendo strade che, chilometro dopo chilometro, si tramutano in sentieri».

La destinazione verso cui inerpicarsi è la Croce del Pratomagno, sull’appennino toscano a quota 1.600 m, mentre il punto di partenza potrà essere da Firenze o da Arezzo, visto che sono previsti due ritrovi distinti.

«Saranno come due fiumi che si uniscono – prosegue Terzani –, ma si aggiungeranno anche altri gruppi che partiranno da località diverse: in media ognuno camminerà una ventina di chilometri al giorno, senza fretta. E per tutti il ritrovo, alla fine, sarà alla Croce del Pratomagno».

Un luogo, al centro dell’Italia, scelto «Perché da lì in cima lo sguardo può spaziare a 360° e così quello stesso sole che vedremo tramontare a Ovest la sera del 20 giugno, lo osserveremo rispuntare da Est la mattina del 21».

Articoli correlati

Piasecki vince a Firenze in 2h25’29” al debutto in maratona 

24 Novembre, 2019

La ventinovenne britannica Jessica Piasecki ha vinto la trentaseiesima edizione della Asics Firenze Marathon fermando il cronometro in un eccellente 2h25’29” al debutto sulla distanza. Per il secondo anno consecutivo la maratona del capoluogo toscano organizzata dal club locale Firenze Marathon presieduto da Giancarlo Romiti ha visto come protagoniste le donne. Dopo l’eccellente record del […]

Domenica la Firenze marathon, al via oltre 9.000 concorrenti

21 Novembre, 2019

In aumento le iscrizioni dall’estero. Vigilia di cultura tecnica all’expo con quattro convegni. Medaglia da collezione. Migliori tempi di accredito quelli del keniano Asbel Kipsang (2:07’30”) e dell’etiope Tefera Dinknesh Mekash (2:23’12”). In gara anche Fatna Maraoui, Elisa Stefani, Maurizia Cunico, Alessio Terrasi e Ahmed Nasef. Alle 8:30 di domenica 24 novembre parte da piazza […]

Solstizio a Pratomagno: affrontiamolo così

10 Giugno, 2015

Per festeggiare il Solstizio d’estate in Toscana quest’anno arriva una proposta davvero originale: la Marcia del Sole, che proporrà due percorsi – uno più intimista e uno rock – per raggiungere a piedi la Croce del Pratomagno, a 1600 metri d’altitudine e veder sorgere il sole al termine della notte più corta dell’anno, fra il […]