Sfida inedita tra Team Ingebrigtsen e Team Cheruiyot a Oslo

Sfida inedita tra Team Ingebrigtsen e Team Cheruiyot a Oslo

07 Giugno, 2020
I fratelli Jakob, Filip e Henrik Ingebrigtsen (Foto: Colombo)
Agli Impossible Games di Oslo del prossimo 11 giugno da non perdere la sfida tra il Team Ingebrigtsen e il Team Cheruiyot. Gareggeranno sui 2000 metri in un formato innovativo: “sarà la prima gara virtuale di mezzofondo a grandi livelli nella storia dell’atletica“.

Uno dei piatti forti degli Impossible Games di Oslo del prossimo 11 Giugno sarà la sfida tra il Team Ingebrigtsen e il Team Cheruiyot, un’insolita sfida a squadre sui 2000 metri. 

I fratelli Jakob, Filip e Henrik Ingebrigtsen gareggeranno direttamente al Bislett Stadium senza pubblico, mentre il team keniano, capitanato dal campione mondiale e vincitore della Diamond League dei 1500 metri Timothy Cheruyiot, correrà a Nairobi e comprenderà anche il campione del mondo di Londra 2017 Elijah Manangoi, Vincent Keter, Timothy Sein e ed Edwin Melly. 

I due team gareggeranno sui 2000 metri in un formato innovativo. Entrambe le formazioni partiranno con cinque atleti e finiranno con tre. Vincerà il team che realizzerà il miglior tempo complessivo con i loro migliori tre atleti. 

Jakob Ingebrigtsen ha già corso nelle ultime edizioni dei Bislett Games di Oslo realizzando 3’56”29 (miglior tempo di sempre al mondo under 18) sul miglio nel 2017 a 17 anni, 3’36”06 sui 1500 metri nel 2018 e 3’53”04 sul miglio nel 2019. 

“Sarà la prima gara virtuale di mezzofondo a grandi livelli nella storia dell’atletica”, ha dichiarato Steinar Hoen, ex campione europeo di salto in alto ad Helsinki nel 1994. 

La gara sarà dedicata alla memoria di Maurie Plant, membro del comitato organizzatore dei Bislett Games

Il programma del mezzofondo degli Impossible Games comprende un tentativo di Filip Ingebrigtsen di battere il record norvegese sui 1000 metri, un 10000 metri femminile con la campionessa di sci di fondo Therese Johaug (73 volte vincitrice in Coppa del Mondo e atleta accreditata di un personale di 32’20”86 sui 10000 metri) e una gara di 25 km con Sondre Moen. 

Le gare degli Impossible Games saranno commentate in diretta da Steve Cram, che realizzò il record del mondo del miglio ai Bislett Games di Oslo con 3’46”32 (tuttora record europeo) nel 1985 e detiene il record europeo sui 2000 metri con il 4’51”39 realizzato a Budapest nel 1985. 

Leggi anche: Kipchoge e Bekele partecipano ad una staffetta virtuale

Articoli correlati

Tricolori 10.000 metri: vincono Anna Arnaudo e Pietro Riva

13 Maggio, 2024

A Potenza, sulla pista intitolata a Donato Sabia, terzo titolo consecutivo per Pietro Riva e secondo per Anna Arnaudo, dopo quello conquistato nel 2022. Tra gli Under 23 prevalgono Greta Settino e Nicolò Bedini. I campioni italiani Juniores sono Laura Ribigini e Leonardo Mazzoni. Pietro Riva per il terzo anno consecutivo e Anna Arnaudo per […]

Abc del running: come il corpo si adatta alla corsa

L’adattamento alla corsa è fondamentale per il nostro fisico in tante situazioni. Quando ci si avvicina per la prima volta al running ma anche quando si vogliono migliorare le prestazioni. La corsa, soprattutto negli ultimi anni, sta riscuotendo un enorme successo e sempre più persone si avvicinano con passione a questa disciplina. Succede molto spesso […]

Allenamento progressivo, istruzioni per l’uso 

L’allenamento progressivo è fonte di miglioramento sotto diversi punti di vista Allenamento progressivo: cos’è e per chi Progressivo: ritmi e distanze L’allenamento progressivo i 4 punti cardine Un lavoro evoluto Per i neo-runner stanchi dei soliti ritmi lenti, l’allenamento progressivo rappresenta uno stimolo fonte di miglioramento sotto diversi punti di vista. Un utile “ripasso”, invece, […]