fbpx

Samorin 2017 – Speranze azzurre e principali protagonisti

08 Dicembre, 2017
Foto Giancarlo Colombo

La cittadina slovacca di Samorin non lontana da Bratislava ospita nel fine settimana l’edizione 2017 dei Campionati Europei di corsa campestre, che vedranno al via 576 atleti provenienti da 37 paesi.

La squadra italiana presenta al via 37 atleti (19 uomini e 18 donne). Le maggiori speranze saranno riposte sulla gara under 23 maschile dove il team guidato da Stefano Baldini schiera Yeman Crippa, Yohannes Chiappinelli, Pietro Riva e Alessandro Giacobazzi. Crippa punta alla quarta medaglia individuale su altrettante edizioni dopo i due ori nella categoria under 20 nel 2014 e nel 2015 e il bronzo da under 23 dell’anno scorso nell’edizione sarda di Chia. Considerando anche le medaglie a squadra Crippa è salito sul podio sette volte. Il trentino ha vinto il titolo europeo under 23 sui 5000 metri l’ultima estate a Bydgoszcz con una rimonta incredibile sul rettilineo finale che ha ricordato gli sprint finali del grande Alberto Cova. Nella gara under 23 l’allievo di Massimo Pegoretti avrà come avversario principale lo spagnolo Carlos Mayo, argento lo scorso anno a Chia davanti all’azzurro e campione europeo under 23 sui 10000 metri a Bydgoszcz davanti al tedesco di origini etiopi Amanal Petros, avversario che ritroverà ancora a Samorin. Mayo ha conquistato tre argenti nelle ultime edizioni degli Europei di cross (uno nella gara under 20 e due a livello under 23).

Yohannes Chiappinelli gareggia per il primo anno in questa rassegna nella categoria under 23 dopo l’argento di Chia 2016 alle spalle del formidabile norvegese Jakob Ingebrigtsen e la vittoria agli Europei Under 23 di Bydgoszcz della scorsa estate sui 3000 siepi. Il campione europeo under 20 dei 10000 metri di Esklstuna 2015 Riva torna in azzurro due anni dopo alcuni problemi fisici, mentre Giacobazzi vestirà nuovamente la maglia azzurra in questa manifestazione dopo la recente vittoria alla maratona di Torino.

Nelle gare juniores l’Italia punta molto anche su altri medagliati degli Europei Under 20 di Grosseto 2017 Sergiy Polikerpenko e Nadia Battocletti, rispettivamente argento sui 10000 metri e bronzo sui 3000 metri.

I team seniores dovrà fare a meno di Lorenzo Dini e conta su Michele Fontana e il siepista Giuseppe Gerratana a livello maschile e la coppia formata da Valeria Roffino e Silvia La Barbera.

I favoriti delle gare seniores saranno i turchi di origini keniane Aras Kaya e Yasemin Can che difenderanno i titoli conquistati lo scorso anno a Chia. Can cercherà di diventare la seconda atleta della storia a vincere due titoli continentali consecutivi a livello seniores. Nell’ultima stagione estiva la giovane turca ha realizzato la doppietta vincendo i titoli europei under 23 dei 5000m e dei 10000m a Bydgoszcz.

Sette delle prime otto classificate di Chia 2016 saranno ai nastri di partenza anche a Samorin. Tra queste ci sarà anche la due volte campionessa europea di cross Fionnuala Britton McCormack, che gareggerà in questa manifestazione per la quindicesima volta. Da seguire anche la “rising star” britannica di origini polacche Emelia Gorecka, vincitrice nella gara di selezione di Liverpool e due volte campionessa europea a livello under 20 nel 2011 e nel 2013, e la norvegese Karoline Bjerkeli Grovdal, campionessa europea juniores nel 2009 sui 3000 siepi e sui 5000 metri e medaglia di bronzo nella gara seniores nelle ultime due edizioni di Hyéres e Chia. Oltre a Gorecka il team britannico comprende anche la vincitrice dell’edizione 2014 Gemma Steel e Steph Twell. Puntano ad un piazzamento da podio anche due atlete nate in Africa come la spagnola di origini etiopi Trihas Gebre (seconda alle spalle della keniana Alice Aprot nel recente cross IAAF di Alcobendas) e la svedese di origini eritree Meraf Bahta (campionessa europea sui 5000 metri a Zurigo 2014, bronzo individuale agli Europei di cross nello stesso anno).

Il team britannico seniores maschile schiera un potenziale favorito per le medaglie come Andrew Butchart (finalista sui 5000 metri alle Olimpiadi di Rio e ai Mondiali di Londra e quarto nell’edizione dell’anno scorso di Chia).

Gara tutta da gustare nella categoria under 23 femminile dove si affronteranno le giovani tedesche Konstanze Klosterhalfen e Alina Reh. Un’altra stellina da seguire sarà la diciassettenne svizzera Delia Sclabas, campionessa europea under 18 sui 1500m e sui 3000m a Tiblisi 2016 e oro continentale under 20 sui 3000m a Grosseto 2017. L’elvetica avrà come avversaria principale la diciannovenne britannica Harriet Knowles Jones.

Per la prima volta nella storia degli Europei Under 20 il programma prevede la disputa della staffetta mista. L’Italia schiera Lorenzo Pilati, Mohad Abdikadar, Chiara Casolari e Elena Bellò.

Articoli correlati

Gateshead: Crippa, è ancora record

14 Luglio, 2021

Nel Muller Grand Prix di Gateshead l’azzurro migliora ancora il primato nazionale sui 3000 metri Yeman Crippa ha migliorato il suo record italiano dei 3000 metri con 7’37”80 nel Muller Grand Prix di Gateshead, settima tappa della Diamond League. Il precedente primato sulla distanza (7’38”27) lo aveva realizzato lo scorso 17 settembre al Golden Gala […]

Yeman Crippa, alla BoClassic sfiora il record europeo

31 Dicembre, 2020

Il trentino chiude al quarto posto la classica di San Silvestro vinta dall’ugandese Chelimo con il nuovo primato italiano sui 5km su strada Puntava al record europeo ma il 2020 di Yeman Crippa si conclude “solamente” con il record italiano: a Bolzano, in una BoClassic atipica per le norme anti-Covid, l’azzurro dell’anno ha chiuso in […]

Impresa di Crippa: è record italiano nei 5000

08 Settembre, 2020

Al termine di una gara coraggiosa il 23enne azzurro Yeman Crippa sigla il nuovo record italiano nei 5000: 13’02″26 << La gioia immensa di chi non ha mai smesso di lottare. New italian record: 13’02″26.>> Così Yeman Crippa affida a Instagram la sua felicità per il nuovo primato italiano sui 5000 metri segnato al meeting […]