Correre Dicembre 2018

Correre dicembre 2018abbonati-subito

Questo mese parliamo di…

Panorama – Ripercorriamo la storia di Federica Boifava, una delle ultratrailer più forti d’Italia che ha detto “stop” all’agonismo, ma non all’entusiasmo per la dimensione più autentica della corsa. (Leonardo Soresi)

Allenamento – “Quando i soliti allenamenti non funzionano”. È questo il tema affrontato da Orlando Pizzolato che, in caso di risultati non all’altezza dell’impegno profuso, consiglia di cambiare i parametri da seguire nei lavori, ad esempio allenandosi sulla base del proprio ritmo respiratorio, invece che secondo certi ritmi predeterminati.

Correre al femminile – Starting line: ecco come sono approdate alla linea di partenza della maratona di Ravenna le tre runner che abbiamo seguito nella loro preparazione, insieme a Maria Comotti e Julia Jones.

Programmazione – Prendiamo l’inverno come un investimento tecnico per il futuro: gli allenamenti di Giorgio Rondelli specifici per un amatore di buon livello.

Principianti – Chi l’ha detto che la corsa è uno sport individuale? La comunità dei runner non è mai stata così nutrita, buttiamoci nella mischia. (Giuseppe Tamburino)

Allenamento – Non lasciamoci intimorire dalle temperature che si abbassano e dalle giornate che si accorciano. Gli spunti di Daniele Vecchioni per correre al meglio anche in questa stagione.

Medicina – Avete mai sofferto di dolore all’avampiede? Scopriamo come proteggerci dalla metatarsalgia insieme a Luca De Ponti.

Medicina di segnale – Obesità e deperimento, due tendenze diventate vere e proprie piaghe del nostro tempo. Impariamo a riconoscere gli atteggiamenti da evitare. (Luca Speciani e Lyda Bottino)  NEL SOMMARIO