Quanto ferro per un ultrarunner?

Quanto ferro per un ultrarunner?

Senso di spossatezza non giustificabile dai livelli di allenamento, calo delle prestazioni fisiche, tempi di recupero più lunghi, dolori muscolari, affanno anche per sforzi minimi, insonnia, cefalea, palpitazioni, irritabilità, pallore e chi più ne ha più ne metta. Vi siete per caso riconosciuti in uno o più di questi sintomi?

Potrebbe essere utile sottoporsi a un esame del sangue per escludere la presenza di un’anemia o di un deficit di ferro. Sono ormai numerose le evidenze scientifiche che sottolineano come l’omeostasi del ferro nel nostro organismo contribuisca al corretto funzionamento del tessuto muscolare scheletrico e come bassi depositi di ferro tissutali possano compromettere le performances sportive, soprattutto negli sport di resistenza.

Gli ultramaratoneti e coloro che si dedicano all’ultratrail presentano molti fattori di rischio per lo sviluppo della cosiddetta anemia da sport, come l’aumento delle perdite di ferro attraverso il sudore, le urine e le feci, le aumentate richieste da parte dell’organismo sottoposto a sforzi intensi, l’emolisi dei globuli rossi a livello dei capillari del piede che impatta sul terreno, i microsanguinamenti del tratto gastrointestinale e della vescica nelle corse di lunga distanza.

Per le donne, poi, ad aggravare la situazione contribuiscono le perdite ematiche mestruali.

Troppo spesso ci si trova di fronte a pazienti-atleti che presentano sintomi tipici di un deficit di ferro e, interrogati circa le abitudini alimentari, si scopre che fanno un dieta assolutamente inadeguata circa l’apporto di questo prezioso elemento.

Su Correre di Aprile, Claudia Venturini, medico specializzato in Scienza dell’alimentazione, propone preziosi consigli per imparare a dedicare maggiore attenzione all’alimentazione e, soprattutto, alle combinazioni alimentari, perché per risolvere il problema non basta un supplemento di ferro in compresse, spesso difficilmente assimilabile.

Articoli correlati

Camminare fa dimagrire?

Camminare fa dimagrire… Dimagrire camminando ecco tutto quello che devi sapere. Camminare fa dimagrire. Ce lo dicono un po’ in tutte le salse convincendoci che una semplice camminata può regalare risultati inaspettati. Molti magazine dispensano preziosi consigli sull’argomento e le pedonali che cingono città e paesi sono pieni di arditi con bacchette o meno. Per […]

10 consigli per migliorare le abitudini alimentari

Come fare a migliorare le abitudini alimentari? Dalla colazione alla cena ecco una serie di utili consigli Negli anni abbiamo forgiato le nostre abitudini e a quelle siamo sempre piuttosto affezionati. Le abbiamo create grazie a informazioni trovate su web e social, a martellamento mediatico, a proposte di nuove diete, libri, indicazioni varie sulla necessità […]

Dolore ginocchio: 5 sintomi da interpretare

Il dolore al ginocchio è uno dei problemi che più frequentemente colpisce chi pratica la corsa. Scopriamo quali sono i sintomi da interpretare. Una delle caratteristiche salienti dell’atleta evoluto è quella di ascoltare i segnali del proprio corpo in relazione agli stimoli allenanti: parliamo del dolore alle ginocchia. Può avvenire in modo frequente durante e […]

Tre cibi di ottobre top per gli sportivi

Autunno tempo di mettere in tavola alimenti preziosi per il nostro benessere. Compiamo un viaggio gastronomico sugli alimenti di stagione e in particolare sui cibi di ottobre e le loro proprietà per chi pratica sport. Con l’arrivo di ottobre, l’autunno rivela il suo spettacolo di colori e profumi, e il mondo dell’alimentazione offre una nuova […]