fbpx

Quanto ferro per un ultrarunner?

Senso di spossatezza non giustificabile dai livelli di allenamento, calo delle prestazioni fisiche, tempi di recupero più lunghi, dolori muscolari, affanno anche per sforzi minimi, insonnia, cefalea, palpitazioni, irritabilità, pallore e chi più ne ha più ne metta. Vi siete per caso riconosciuti in uno o più di questi sintomi?

Potrebbe essere utile sottoporsi a un esame del sangue per escludere la presenza di un’anemia o di un deficit di ferro. Sono ormai numerose le evidenze scientifiche che sottolineano come l’omeostasi del ferro nel nostro organismo contribuisca al corretto funzionamento del tessuto muscolare scheletrico e come bassi depositi di ferro tissutali possano compromettere le performances sportive, soprattutto negli sport di resistenza.

Gli ultramaratoneti e coloro che si dedicano all’ultratrail presentano molti fattori di rischio per lo sviluppo della cosiddetta anemia da sport, come l’aumento delle perdite di ferro attraverso il sudore, le urine e le feci, le aumentate richieste da parte dell’organismo sottoposto a sforzi intensi, l’emolisi dei globuli rossi a livello dei capillari del piede che impatta sul terreno, i microsanguinamenti del tratto gastrointestinale e della vescica nelle corse di lunga distanza.

Per le donne, poi, ad aggravare la situazione contribuiscono le perdite ematiche mestruali.

Troppo spesso ci si trova di fronte a pazienti-atleti che presentano sintomi tipici di un deficit di ferro e, interrogati circa le abitudini alimentari, si scopre che fanno un dieta assolutamente inadeguata circa l’apporto di questo prezioso elemento.

Su Correre di Aprile, Claudia Venturini, medico specializzato in Scienza dell’alimentazione, propone preziosi consigli per imparare a dedicare maggiore attenzione all’alimentazione e, soprattutto, alle combinazioni alimentari, perché per risolvere il problema non basta un supplemento di ferro in compresse, spesso difficilmente assimilabile.

Articoli correlati

Angelini: quanti danni in un anno senza sport

Il Prof. Fabrizio Angelini lancia il grido d’allarme in particolar modo sui giovani, in questo lunghissimo anno di pandemia da Covid19 privati dell’aspetto socializzante e preventivo dello sport “Ci svegliamo al mattino credendo di aver fatto un brutto sogno, invece siamo costretti a trascorrere quasi tutta la giornata seduti. Siamo diventati delle “sedie animate”: non […]

Garmin Enduro, il nuovo volto della corsa ultra

23 Febbraio, 2021

Enduro, il nuovo sportwatch di Garmin è dotato di funzionalità sviluppate per rispondere alle esigenze dei runner estremi Un design progettato per resistere a qualsiasi condizione e al tempo stesso pensato per garantire massima comodità, estensione dell’autonomia, analisi delle performance e dei percorsi: ecco Enduro, lo sportwatch che Garmin dedica a tutti gli appassionati di […]

Dita a martello

Si tratta di una condizione che, nel tempo, può portare a problemi e dolori ai metatarsi. Le dita a martello sono il risultato di una posizione anomala in flessione. Una situazione che all’inizio può essere solo un atteggiamento, ma che rischia di trasformarsi in una postura cronica e dolorosa. Questo anche perché l’articolazione deformata sfrega […]

Salute nella corsa

13 Novembre, 2020

Uno dei più attuali, completi e innovativi manuali dedicati alla nostra disciplina, La salute nella corsa è un’opera ricchissima, scritta da Blaise Dubois in collaborazione con altri 50 specialisti del settore. Dall’allenamento, alla prevenzione, fino al recupero degli infortuni, in queste quasi 500 pagine si trova tutto quello che bisogna sapere per diventare runner migliori […]