fbpx

News calzature: ecco la Asics Glideride

Attesa in Italia per la fine di settembre, il nuovo modello della storica azienda giapponese prosegue il filone dei modelli incentrati sul ritorno-risparmio di energia, aperto in primavera con l’Asics Metaride.

È previsto per gli ultimi giorni di settembre (con ogni probabilità venerdì 27) l’arrivo sul mercato italiano di una nuova calzatura Asics, denominata Glideride.

Il nuovo modello è stato presentato alla redazione di Correre durante una call conference con Mikko Simos, product marketing director di Asics Emea (Europe, Middle East and Africa), con sede ad Amsterdam.

La “sorella” della Asics Metaride

La Glideride si inserisce nel filone delle scarpe che lavorano sul ritorno di energia, aperto da Asics con l’introduzione dell’innovativa Metaride (presentata su Correre di aprile, ndr), rispetto alla quale la Glideride appare come una “sorella più morbida” e dal costo più contenuto (180 euro). Questa “famiglia” di calzature incentrate sul risparmio-ritorno di energia verrà completata da un ulteriore modello denominato Asics Evoride, atteso sul mercato per nel prossimo mese di febbraio.

Una sensazione di inerzia senza sforzo

«La tecnologia human-centric “Guidesole” – ha spiegato Simmos – è basata su una suola curva ergonomica di precisione che riduce la perdita di energia, perché lavora limitando al minimo i movimenti della parte inferiore della gamba durante il ciclo del passo, donando una sensazione di inerzia senza sforzo che permette al runner di sentire più facile il correre più a lungo.»

«La possibilità di aumentare l’accessibilità della Guidesole è stata l’ispirazione per la creazione di questa nuova scarpa. Progettata da un team di esperti scientifici e designer presso l’Asics Institute of Sport Science (ISS), lo sviluppo di Glideride è stato accelerato per portare la nuova tecnologia a più runner il più rapidamente possibile.»

«Il risultato? La nuova Glideride presenta un miglioramento per quanto riguarda la tecnologia Guidesole, leader della categoria: continuando a offrire il massimo risparmio energetico, è più leggera, con una curva meno estrema e un’ammortizzazione aumentata del 7% rispetto alla scarpa concept per assicurare un comfort ancora maggiore.

Il parere dell’esperto

Nella redazione di Correre, collegata con Asics Emea e con la sede di Asics Italia, la presentazione è stata seguita da Filippo Pavesi e Daniela Portaluppi (redazione Scarpe&Sport) oltre che da Daniele Menarini, condirettore di Correre.

Considerato il massimo esperto italiano di calzature da running, Filippo Pavesi, collaboratore di Correre, ha espresso queste “considerazioni a caldo”.

Una scarpa studiata per ridurre il consumo energetico

«È un’evoluzione della Metaride a un costo più accessibile, perché si parla di 180 euro, che mantiene gli stessi vantaggi della Metaride, ma con una costruzione un poco più morbida, che la rende più adatta a un numero maggiore di runner: un risparmio di energia simile al modello precedente, ma con un comfort maggiorato.»

«Questo è quanto abbiamo sentito dalla voce del product marketing director di Asics Emea, Mikko Simos. Ora ci prendiamo il tempo per provarle di corsa, poi racconteremo su Correre le nostre impressioni sul campo.»

Articoli Correlati

Triumph ISO 5
Saucony Triumph ISO 5, per una corsa ancor più flessibile e ammortizzata
Hybrid Astro
Puma: ecco tre nuovi modelli della famiglia Hybrid 
Mizuno: alla Orobie Ultra Trail la presentazione della nuova collezione di calzature da trail running
Cascadia 14
Cascadia 14: rivoluzione trail in casa Brooks grazie alla nuova suola in TrailTack
Nike Zoom 2019
Scarpe: ecco le Nike Zoom 2019, quattro nuovi modelli per tutti i runner
Mizuno Wave Sky 3
Mizuno Wave Sky 3: una tecnologia rinnovata per una corsa fluttuante