fbpx

New Balance Indoor Grand Prix: Brazier e Purrier in evidenza

Foto: Ellen Purrier nella foto di Kevin Morris
Di: Diego Sampaolo

Significative prestazioni al meeting New Balance Indoor Grand Prix di New York che si è disputato a Staten Island.

Donovan Brazier ha migliorato di un centesimo di secondo il primato statunitense indoor degli 800 metri con 1’44”21 al New Balance Indoor Grand Prix di New York. La prestazione di Brazier si piazza al quarto posto nelle liste mondiali all-time indoor alle spalle di Wilson Kipketer (1’42”67), Michael Saruni (1’43”98), Yuriy Borzakovski (1’44”15) e Emmanuel Korir (1’44”21).

La statunitense Ellen Purrier ha stabilito il primato nord americano delle 2 miglia con 9’10”28 precedendo di cinque secondi Emma Coburn, che ha migliorato a sua volta il precedente primato continentale detenuto da Jenny Simpson. Soltanto le etiopi Genzebe Dibaba e Meseret Defar hanno corso più velocemente di Purrier nella storia di questa distanza al coperto.

L’australiano Oliver Hoare ha polverizzato il record nazionale indoor dei 1500 metri di Stewart McSweyn fermando il cronometro in 3’32”35. Hoare (campione NCAA Indoor del 2019) sale al settimo posto nelle liste mondiali indoor. Hoare ha fatto meglio del suo precedente record all’aperto di 3’34”63 stabilito l’anno scorso. Il britannico Jake Wightman ha mancato di poco il record britannico ma ha stabilito il primato personale con 3’34”48. Sam Tanner ha battuto il primato neozelandese di Nick Willis con 3’34”72.

Il ventitreenne statunitense Bryce Hoppel ha bissato il successo dell’anno scorso al New Balance Indoor Grand Prix stabilendo il primato nordamericano sui 1000 metri con 2’16”27. Hoppel (campione NCAA Outdoor e quarto ai Mondiali di Doha nel 2019) ha tolto mezzo secondo al precedente primato di David Torrance. Il canadese Marco Arop (finalista ai Mondiali d Doha) si è classificato al secondo posto in 2’17”10 superando Charlie Grice, che ha migliorato il primato britannico con 2’17”20.

Il canadese Justyn Knight ha vinto la gara delle 2 miglia in 8’13”92. Il successo sui 1500 metri femminili è andato a Heather Mclean in 4’06”32. La medaglia di bronzo dei mondiali di Doha Ajée Wilson si è imposta nettamente negli 800 metri femminili in 2’01”79.

Il meeting di New York disputato a Staten Island ha regalato tante grandi prestazioni. Su tutti spicca l’ottava migliore prestazione di sempre e il crono più veloce dell’anno di Shaunae Miller Uibo sui 400 metri femminili con 50”21. Michael Norman ha battuto il compagno di allenamenti Raj Benjamin sui 400 metri per cinque centesimi di secondo in 45”34. Trayvon Bromell ha sfiorato di due centesimi la sua migliore prestazione mondiale dell’anno sui 60 metri con 6”50. Kendra Harrison ha migliorato di un centesimo il crono più veloce al mondo del 2021 sui 60 ostacoli con 7”82. Trey Culver ha superato la migliore prestazione mondiale dell’anno nel salto in alto di Gianmarco Tamberi con 2.33m. Gabby Thomas ha corso il quinto miglior crono di sempre sui 300 metri femminili con 35”92. Kayla White ha vinto i 60 metri femminili in 7”15. Noah Lyles ha debuttato in questa stagione sui 200 metri con 20”80.