fbpx

Nadia Battocletti, è ancora record

23 Maggio, 2021
L’azzurra Nadia Battocletti si migliora ancora e ritocca di 20 secondi il precedente primato italiano under23 sui 5000 metri

Nadia Battocletti ha migliorato nettamente il suo primato italiano under 23 sui 5000 metri correndo la distanza in un eccellente 15’16”70 nel meeting di Andujar, tappa spagnola del Continental Tour Bronze. La ventunenne trentina ha demolito di quasi venti secondi il precedente primato di categoria stabilito a fine aprile all’Arena di Milano con 15’36”39. Nadia Battocletti diventa la nona italiana di sempre e realizza il miglior tempo italiano degli ultimi nove anni.

La due volte campionessa europea under 20 di corsa campestre si è classificata al quarto posto nella gara vinta dall’etiope Lemlem Hailu in in 15’02”27 davanti alla primatista del mondo dei 1500 metri Genzebe Dibaba (15’09”61).

La figlia d’arte di Giuliano Battocletti ha avvicinato di sei secondi lo standard di qualificazione per le Olimpiadi di Tokyo fissato a 15’10”00. In carriera Nadia Battocletti ha vinto due medaglie agli Europei Under 20 in pista (bronzo sui 3000m a Grosseto 2017 argento sui 5000m a Boras 2019).

Nadia Battocletti: “C’è la felicità per il risultato. Sono contenta per aver chiuso forte, con un bel finale in volata. Mi sentivo molto bene. Provo un po’ di rammarico, visto che il minimo per le Olimpiadi non era lontano. Ora mi aspettano i 5000m degli Europei a squadre di Chorzow della prossima settimana. Potrebbe essere una gara meno tattica del solito perché tutti devono pensare alla prestazione per il ranking per la qualificazione olimpica”.

Il meeting di Andujar è stato nobilitato dal clamoroso salto da 15.43m della venezuelana Yulimar Rojas nel salto triplo, due cm meglio rispetto al personale all’aperto stabilito sempre ad Andujar nel 2019. Rojas ha sfiorato di sette centimetri il primato mondiale di Inessa Kravets stabilito ai Mondiali di Goteborg 1995. Rojas detiene il record mondiale indoor con il salto da 15.43m realizzato a Madrid nel Febbraio 2020.

Elisa Di Lazzaro ha vinto la sua batteria sui 100 ostacoli con 13”27 con vento contrario di -2.2 m/s ma è stata squalificata per falsa partenza in finale. Stefano Sottile si è classificato secondo nel salto in alto con 2.18m alle spalle del portoricano Luis Castro (2.22m).

Tortu debutta con 10”18 a Rieti

L’ex primatista italiano dei 100 metri Filippo Tortu ha aperto la stagione correndo in 10”18 nella batteria sulla pista dello Stadio Raul Guidobaldi di Rieti ma ha rinunciato alla finale. E’ saltata l’attesa sfida con il neo recordman italiano Marcell Jacobs, che ha dovuto dare forfeit a causa di una distrazione di primo grado all’adduttore della coscia destra durante l’ultima sessione di allenamento alla vigilia dell’appuntamento reatino.

Filippo Tortu: “Sensazioni buone, ma non ottime. Pensavo di fare meglio. In allenamento mi sento decisamente meglio di così, ma nella prima gara dell’anno tutto può succedere. Ora dovrò capire cosa ho sbagliato. Come voto mi do un sei meno. Penso di aver commesso errori in ogni fase. Non ho corso la finale perché man mano che il bicipite femorale destro si raffredda sento un po’ di fastidio e preferisco non rischiare”

Wanderson Polanco ha eguagliato il personale con 10”35 in batteria prima di vincere la finale in 10”26 davanti a Federico Cattaneo (10”34).

Gloria Hooper ha vinto i 100 metri femminili in 11”24 diventando la quarta italiana di sempre dopo Manuela Levorato (11”14), Irene Siragusa (11”21) e Giada Gallina (11”23). Anna Bongiorni ha sfiorato il personale di un centesimo di secondo con 11”31 precedendo Zaynab Dosso (11”55). Il bronzo europeo indoor dei 60 ostacoli Paolo Dal Molin ha aperto la stagione vincendo i 110 ostacoli in 13”56 dopo aver corso la batteria in 13”64.

Articoli correlati

Brava Nadia Battocletti

02 Agosto, 2021

Ancora letteralmente frastornati dal “giorno dei giorni” dell’atletica italiana. Dove quotidiani sportivi e non, telegiornali di qualsiasi genere hanno aperto con il doppio oro italiano e dove, qualche politico ha pensato bene di salire sul carro del vincitore (non è, e non sarà mai, una novità). Il lunedì olimpico ci regala nel mezzofondo un paio […]

Nadia stratosferica, Yeman undicesimo

30 Luglio, 2021

Si è aperto a Tokyo il programma olimpico dell’atletica leggera con l’assegnazione delle prime medaglie: oro a Barega nei 10.000 metri. Il viaggio è cominciato. Durerà più di una settimana. Noi lo seguiremo passo, dopo passo, come le altre occasioni di Olimpiadi, Mondiali e Europei. La prima giornata si è chiusa con l’assegnazione della prima […]

Nadia Battocletti, incredula e felice

13 Giugno, 2021

A Nizza Nadia Battocletti centra il minimo olimpico nei 5000: è la seconda italiana di sempre Nadia Battocletti si è migliorata ancora diventando la seconda italiana di sempre sui 5000 metri con l’eccellente tempo di 14’58”73 a Nizza. La ventunenne trentina ha realizzato il minimo per le Olimpiadi (15’10”) e la seconda migliore prestazione italiana […]

Battocletti batte il record italiano under 23 dei 5000 metri

25 Aprile, 2021

 Nadia Battocletti fa ancora sognare. All’Arena Civica di Milano la ventenne trentina migliora il record italiano U23 dei 5000 metri: “Sono molto felice, è sempre bello battere un record. Mi è piaciuta soprattutto la prima parte della gara“. La due volte campionessa europea under 20 di corsa campestre Nadia Battocletti ha stabilito la migliore prestazione […]