fbpx

Mondiali Allievi: oro all’Etiopia nei 3000 femminili

Sono iniziati allo Stadio Pasqual Guerrero di Cali i Campionati Mondiali allievi. Nella prima giornata sono andate in scena quattro finali. Il mezzofondo ha assegnato il titolo mondiale dei 3000 metri femminili che è andato a sorpresa all’etiope Shuru Bulo che ha ribaltato i pronostici della vigilia vincendo in 9’01”12 (miglior tempo mondiale dell’anno under 18) davanti alle favorite keniane Emily Chebet Kipchumba (9’02”92) e Sheila Chelangat (9’04”54). La campionessa del mondo di cross juniores Letesenbet Gidey ha terminato al quarto posto in 9’04”64 dopo uno sprint per il bronzo con la Chelangat.

Nei 100 metri il giapponese di padre ghanese Abdul Hakim Sani Brown ha rispettato il ruolo di favorito vincendo in 10”28 (record dei campionati) dopo aver corso in 10”30 sia in batteria che in finale. Peccato per la rinuncia di Filippo Tortu che avrebbe potuto giocarsela per le medaglie visti i tempi con i quali sono stati assegnati l’argento e il bronzo andati rispettivamente al brasiliano Derrick Silva (10”49) e al britannico Rechmial Miller (10”59).

Giornata molto positiva per gli azzurrini che si sono battuti alla grande nel confronto internazionale. Negli 800 metri Andrea Romani (secondo nelle liste all-time nazionali nel 2015) si è qualificato per le semifinali grazie al secondo posto nella sua batteria in 1’52”35 alle spalle del britannico Ben Greenwood. Il napoletano si piazza al nono posto nel computo complessivo delle batterie.

Brillante qualificazione nei 400 ostacoli per Ilaria Verderio che realizza il quinto tempo complessivo nelle batterie con 59”60. Qualificata anche Linda Olivieri, terza in batteria in 60”23 dietro alla favorita statunitense Sydney McLaughlin, autrice di un ottimo 56”81. Ottimo anche il campione italiano Federico Cesati, che si qualifica grazie al primato personale (52”68 ottavo tempo tra i qualificati).
Erika Marchetti viene ammessa alla finale del salto in alto con la settima misura delle qualificate con 1.77m. Qualificati anche Vladimir Aceti, arrivato vicino al personale nei 400 metri con 47”95, le ostacoliste Elisa Di Lazzaro (13”88) e Desola Oki (13”93) e le quattrocentiste Rebecca Borga (nuovo record personale 55”22) e Alessia Trinetta (55”84). Eliminazione per la siepista Erica Sorrentino che ha corso la batteria dei 2000 siepi in 7’23”70.